A- A+
Economia
UniCredit paga i ritardi nell'addio turco. Effetti in Borsa della tempesta

Lo chiamano Sultano o “Grande Maestro”. Guai a farlo arrabbiare perché il suo metro e 85 abbondante si trasformerà in oltre due metri di collera. Parliamo di Recep Erdogan, il presidentissimo turco che nella notte di ieri ha rimosso (l'ennesimo in solo due anni) in funzione anti-inflattiva, a suo dire, il governatore della banca centrale turca provocando un effetto domino. Prima di tutto sulla stessa valuta locale, che ha perso oltre il 17% in apertura di seduta nel concambio con il dollaro. Ma ha anche creato qualche grattacapo a UniCredit.

Orcel British Banking Standards 2013
Andrea Orcel

Che c’entra la banca di Piazza Gae Aulenti? L’istituto che attende con ansia l’arrivo di Andrea Orcel per iniziare – si spera – una stagione di maggiore “attivismo” in ottica M&A, era presente in Turchia con una quota di poco inferiore al 41% di Yapi Credi, in joint venture con il Gruppo Koc.

Poi, alla fine di novembre del 2019 la banca italiana, che stava iniziando a dismettere tutti gli asset non “core” è scesa al di sotto del 32% (31,93%, quota ridotta ulteriormente a febbraio del 2020 al 20%), ha sciolto la partnership con Koc. Perché? Perché la strategia di Jean Pierre Mustier di rinunciare a qualsiasi partecipazione all’estero pur di fare cassa esigeva un ulteriore tributo. 

L’operazione, infatti, ha avuto effetti nulli sulla cassa di Unicredit e sulla patrimonializzazione, ma è costata quasi un miliardo comprese le penali che sono state corrisposte al gruppo Koc per l’uscita anticipata dall’accordo. Allora sembrava tutto molto sensato: tornare a essere prima di tutto una banca, potenziare la presenza in Italia, contendere a Intesa Sanpaolo lo scettro di primo istituto di credito nostrano.

(Segue)

Commenti
    Tags:
    unicredityapi krediandrea orcelerdogan banca centrale turchia lira turcaborsa ankaraankara stock exchange
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Super Lega come Black Mirror 'Bloccati in un eterno Trofeo Tim'

    Ironia social

    Super Lega come Black Mirror
    'Bloccati in un eterno Trofeo Tim'


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan X-Trail: debutta con l’innovativo propulsore Nissan e-POWER

    Nuovo Nissan X-Trail: debutta con l’innovativo propulsore Nissan e-POWER

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.