A- A+
Economia
La Germania fa paura. Wall Street tira i remi in barca

A inizio settimana gli ordini all'industria, scesi del 5,7% su mese ad agosto, dopo il +4,9% di luglio, il calo più forte dall'agosto del 2009. Poi la produzione industriale, fortemente negativa e scesa ad agosto del 4%. E ieri le esportazioni crollate del 5,8% sempre ad agosto, la riduzione più consistente da gennaio 2009. La locomotiva tedesca si è fermata.

I “dolori” dei partner europei, le sanzioni alla Russia sulla crisi ucraina e la decelerazione del Pil cinese stanno facendo male alla Germania. Il deterioramento della fiducia sta minando alle fondamenta le speranze di una ripresa nell'economia tedesca dopo il crollo del secondo trimestre.

L’area euro in stagnazione sta lottando per ritrovare la via della ripresa tra le crescenti tensioni politiche con la Russia per il suo sostegno ai separatisti in Ucraina, il rischio deflazione e una politica monetaria che non si decide a passare il Rubicone del Quantitative easing come ha fatto la Fed, BoE e BoJ.

E così il bollettino della Bce, da cui è emerso che l'Italia continua a essere tra i paesi europei con le maggiori tensioni sui mercati finanziari e il dato sulla bilancia commerciale tedesca, che ha acuito i timori sull'arrivo di una recessione in Germania, motore dell'economia europea, hanno trascinato al ribasso Wall Street che chiude la seduta in forte calo con ribassi intorno al 2% per i maggiori indici. Nel finale il Dow Jones ha ceduto l'1,97% a 16.659.25 punti con una perdita di -334.97 punti, il Nasdaq è calato del 2,02% a 4.378.34 punti (-90.26) e lo S&P 500 è arretrato -2,07% a 1.928.21 punti.

Tags:
wsgermania
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.