A- A+
Spettacoli
"Confusi": la serie-tv di RaiPlay è il "Friends" della Generazione Z italiana

"Confusi": un bel regalo di Natale da parte di Raiplay

E' disponbile dallo scorso 23 dicembre su Rayplay "Confusi", serie tv con la regia di Piergiorgio Camilli. La vicenda ruota intorno alle storie di quattro giovani universitari che si trovano a condividere l'appartamento. “L’idea di raccontare la vita di quattro ventenni, che si ritrovano a vivere insieme e si misurano con la vita senza più l’intermediazione dei genitori, è nata dal desiderio di rappresentare con leggerezza il momento in cui si inizia a diventare ‘grandi’ e anche se ci si sente talvolta un po’ ‘confusi’ è un momento di crescita unico e bellissimo, anche per dare voce ai propri desideri, alle proprie idee, alle proprie paure", ha spiegato Elena Capparelli, direttore di RaiPlay.

La serie prodotta da Blu Yazmine risulta decisamente piacevole, grazie anche alla brevità delle sue dieci puntate (tuttavia mai banali) e a scelte narrative azzeccate, come l'uso dei "close-up" in stile confessionale del Grande Fratello, nel quale i protagonisti escono dalla continuità narrativa e forniscono i loro commenti. Uno stile tipico del reality-show, che viene felicemente calato nella fiction. A metà strada tra "Friends" e "Tre cuori in affitto", "Confusi" è decisamente un bel regalo di Natale, da parte della tv di Stato.

Al telespettatore viene spontaneo identificarsi con i protagonisti (se l'età glielo permette) o magari adottarli idealmente, quali esponenti di quella meglio gioventù che spesso ignoriamo e sottovalutiamo. Anzi, proprio nell'assenza degli adulti affondano le radici della trama, che ci porta a conoscere i punti di luce e i lati oscuri di ciascun personaggio, che inevitabilmente si finisce per amare. E vale anche per Nicole, sebbene il suo personaggio di milanese benestante sia talmente caricaturale da risultare stucchevole anche al più "imbruttito" dei suoi concittadini, tra i "ma sei fuori?!" e i "che ansia!" che ripete parossisticamente in ogni episodio.

Raiplay, Confusi: chi è Nicole


Pauline Fanton (già vista nella serie “Vostro onore” con Stefano Accorsi) presta il volto a Nicole. Ventenne cresciuta in una famiglia benestante, è più appassionata alle feste che alla facoltà di Legge, ma l'improvvisa assenza del padre, nei guai con la giustizia, le cambia la vita. Senza soldi e con una casa enorme da gestire, decide di affittarne le stanze ad altri studenti, che diventeranno una sorta di seconda famiglia.

Raiplay, Confusi: chi è Ludovico

L'unico maschio del gruppo è interpretato da Edoardo Giugliarelli, all'esordio come attore. "Ludo", 19 anni, si è trasferito a Roma a Milano per studiare Ingegneria robotica, ma una madre decisamente assillante continua a condizionarne le scelte e per lui non sarà facile liberarsi dalla sua influenza.

Raiplay, Confusi: chi è Maria Grazia

Debutta come attrice anche Nicol Angelozzi, nei panni della 20enne di Catania che si trasferisce per studiare Medicina, col sogno di diventare primario di pediatria. La vita a Milano però la cambierà soprattutto sul piano personale, guidandola a una vera e propria svolta amorosa.

Raiplay, Confusi: chi è Stefania

Giulia Scarano presta il volto alla 20enne arrivata da Torino, figlia di genitori separati con i quali non ha un rapporto eccezionale. Studia Psicologia ed è molto brava nel capire gli altri: i suoi consigli saranno d'aiuto a tutti, specialmente a Maria Grazie. Tuttavia, nasconde un segreto che non vorrebbe rivelare. Ma la convivenza la costringerà a cambiare idea.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
confusiraiplayserie tv





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


motori
Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.