A- A+
Spettacoli
Crozza canta... l'inno di Mameli in Fratelli di Crozza: "Furbetti d'Italia"

Crozza rivisita l'inno di Mameli in Fratelli di Crozza: "Furbetti d'Italia"


Maurizio Crozza a cantato, rivisitandolo, l'inno di Mameli, trasformandolo in 'Furbetti d'Italia' nella seconda puntata di "FRatelli di Crozza" in onda sul Nove. Il riferimento è sulla polemica legata ai 'furbetti del cartellino'. "Sta diventando un po' l'inno di questo Paese", ha dichiarato il comico. "D'altra parte il testo di Mameli è di 170 anni fa… è giusto aggiornarlo".


Crozza/Marchionne


Durante Fratelli di Crozza il comico ha commentato lo spostamento della produzione in Polonia e parlato dei nuovi progetti: “Sa cosa si metteranno a fare i coreani della Hyundai quando sveleremo questa belva? Ravioli al vapore.”


Crozza è Michele Emiliano: "Voglio bene a Lotti, ma più a Renzi"
 


Crozza/Napalm51

Tags:
crozzafurbetti d'italiafratelli di crozza
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Dacia leader del mercato GPL in Italia

Dacia leader del mercato GPL in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.