A- A+
Spettacoli
Reazione a catena, campionessa Sara Vanni minacciata perché gay: "Querelo"

Reazione a Catena, la campionessa Sara Vanni con le Sibille ha subito minacce e insulti per il suo orientamento sessuale e per questo ha esposto querela

Brutto episodio per Sara Vanni, campionessa in carica del programma Reazione a Catena insieme alle compagne Giovanna e Valentina che compongono il team "Le Sibille". L'insegnante è stata oggetto di insulti e minacce sui social network per il suo orientamento sessuale. "A causa delle minacce ricevute nei miei confronti, della mia famiglia e dei miei amici ho esposto una querela verso alcuni profili e questa sera non commenterò sui social #reazioneacatena che, ricordiamo, è un gioco e quello doveva restare", scrive Sara Vanni su Twitter. "Se il Ddl Zan fosse stato approvato, avrebbe costituito un'aggravante", rincara la dose la campionessa in un secondo tweet.

Sara, Valentina e Giovanna lavorano come insegnanti di italiano in una scuola e dal 12 agosto, quando sono diventate campionesse del programma condotto da Marco Liorni, hanno accumulato un montepremi di oltre 91mila euro in gettoni d'oro.

Commenti
    Tags:
    reazione a catenasara vannireazione a catena le sibillereazione a catena sara vannisara vanni twittersara vanni reazione a catenasara vanni minaccesara vanni coming out





    in evidenza
    Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

    Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.