A- A+
Esteri
3M, 6 miliardi di multa per la sordità dei veterani americani

3M, 6 miliardi di multa per la sordità dei veterani americani

“6 miliardi di multa per la sordità dei soldati americani che hanno usato un suo prodotto” è la multa “monstre” che il gigante 3M, dopo aver informato la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti (la SEC) , ha concordato di pagare per risolvere la class action contro i suoi tappi per le orecchie Combat Arms. Class action di ben 250000 veterani dell’esercito. 3M aveva acquistato Aearo Technologies (Aearo) nel 2008. L'azienda ha prodotto tappi per le orecchie destinati ai militari tra il 1999 e il 2015.

I tappi, tuttavia, non hanno impedito a centinaia di migliaia di militari di soffrire di perdita dell'udito mentre erano esposti al rumore degli aerei, colpi ed esplosioni in conflitti armati come quelli in Afghanistan e Iraq. In ragione dell’accordo l’azienda pagherà tra il 2023 e il 2029, 5 miliardi di dollari cash e 1 miliardo di dollari in azioni proprie. "Questo storico accordo rappresenta una straordinaria vittoria per le migliaia di uomini e donne che hanno servito coraggiosamente il nostro Paese e sono tornati a casa con danni all'udito che gli hanno cambiato la vita", hanno detto gli avvocati dei militari.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
3mamericanicombact armorecchiesorditàtappiveterani





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.