A- A+
Esteri
Afghanistan, i talebani prendono anche Herat: era la base dei soldati italiani

Continua senza sosta l'avanzata dei talebani in Afghanistan: dopo Ghazni e Lashkar-Gah anche Herat, il capoluogo della più grande e strategica provincia del Paese, è stata presa. L'annuncio arriva direttamente dal portavoce del gruppo estremista islamico, Zabihullah Mujahid, che in un post su Twitter scrive: "Anche Herat, la provincia più grande e strategica della parte occidentale del Paese è stata conquistata. L'edificio provinciale, il quartier generale della polizia e molte altre strutture sono passate sotto il controllo dei mujahidin. I soldati hanno deposto le armi e si sono uniti ai nostri combattenti. La resa delle truppe è in corso". 

Intanto, l'ambasciata americana a Kabul ha esortato tutti i cittadini statunitensi a lasciare subito l'Afghanistan attraverso voli commerciali. "Date le condizioni di sicurezza e lo staff ridotto, la capacità dell'ambasciata di assistere i cittadini Usa in Afghanistan è estremamente limitata anche all'interno di Kabul", avverte la nota, "l'ambasciata ribadisce che i cittadini Usa devono lasciare l'Afghanistan il prima possibile utilizzando i voli commerciali disponibili e non contare di affidarsi ai voli governativi Usa".

Considerando anche l’ipotesi, secondo quanto riporta la Cnn, di spostare all’aeroporto di Kabul l’ambasciata stessa, dato l'avvicinamento sempre più celere dei fondamentalisti. Il personale potrebbe essere trasferito già nei prossimi giorni.

Commenti
    Tags:
    afghanistan herat talebanoafghanistan herat talebani italianiafghanistan herat base italiani





    in evidenza
    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    L'attacco a Fernando Alonso

    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    
    in vetrina
    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


    motori
    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.