A- A+
Esteri
Biden in Arabia Saudita dal macellaio di Khashoggi: "ciao ciao" diritti umani
Joe Biden

Biden vola in Israele e Arabia Saudita, un tour pieno di insidie

È una missione densa di appuntamenti, non priva di potenziali trappole e di polemiche già annunciate, quella che attende il presidente americano Joe Biden che domani arriverà in Israele, per poi recarsi nei territori palestinesi, prima di volare venerdì in Arabia Saudita.

Quattro giorni tra due Paesi nemici-amici, tecnicamente privi di relazioni diplomatiche ma con rapporti clandestini che si sono andati rafforzando negli ultimi anni, e un acerrimo nemico in comune - l'Iran - a cementificarne gli interessi reciproci.

E proprio la scelta delle tappe, così come le recenti voci di un lavoro diplomatico in corso su una serie di questioni che coinvolgono i due Paesi, hanno alimentato le speranze che da questa visita possano scaturire dei progressi verso una normalizzazione dei rapporti tra lo Stato ebraico e il Regno wahabita. A gettare acqua sul fuoco tuttavia ci ha pensato il consigliere per la Sicurezza nazionale americano Jake Sullivan che ha sottolineato come l'amministrazione Usa punti in questa direzione ma si tratti di "un processo lungo".

Il volo diretto che porterà Biden da Tel Aviv a Gedda sarà, per stessa ammissione del capo della Casa Bianca, un "piccolo simbolo" del miglioramento dei rapporti tra Israele e i Paesi arabi della regione, dopo la storica firma degli Accordi di Abramo due anni fa con Emirati e Bahrein, i quali hanno fatto da apripista. "E mostra il tipo di promesse che una maggiore integrazione potrebbe portare", ha aggiunto Sullivan, definendolo "un passo significativo e insolito", ma senza sbilanciarsi oltre.

L'obiettivo del viaggio, per il presidente americano che in patria non gode di un momento facile, è duplice. L'invasione russa dell'Ucraina e le conseguenti sanzioni contro Mosca hanno rimesso al centro dell'agenda internazionale la "sicurezza energetica", e per estensione l'importanza dei rapporti con un "partner strategico" come Riad con il quale però è necessario "riequilibrare i rapporti".

Il capo della Casa Bianca punta a un aumento della produzione petrolifera da parte dell'Arabia saudita nel tentativo di raffreddare i prezzi e l'inflazione negli Usa, prima delle elezioni di medio termine per il rinnovo del Congresso, in cui il partito democratico rischia una batosta.

Ma non solo. La missione in Medio Oriente è più in generale il "culmine di mesi di diplomazia" volti a dimostrare "il ritorno della leadership americana", una prospettiva più ampia che include nell'equazione anche la sfida lanciata all'America di Biden dall'aggressivo espansionismo russo e la minaccia posta dall'Iran.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bideniranisraelejoe bidenrussia





    in evidenza
    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    MediaTech

    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    
    in vetrina
    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


    motori
    Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

    Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.