A- A+
Esteri
Clandestino muore sotto la Manica. In 3mila a Calais sognano l'Inghilterra

Un migrante è morto martedì mattina nel tunnel sotto la Manica, nel tentativo di raggiungere la Gran Bretagna. La vittima era nascosta con altri ragazzi in un camion. Non sono ancora chiare le cause del decesso. La notizia è confermata dalla polizia del Pas de Calais.

È il secondo migrante in due settimane a morire nel tentativo di raggiungere il Regno Unito dalla Francia: il primo era stato un eritreo, morto mentre provava a salire su un treno a Coquelles, vicino Calais. Entrambi provenivano dalle baraccopoli improvvisate a Calais, sul lato francese della Manica, dove oltre 3mila migranti irregolari stazionano in attesa dell'occasione di entrare illegalmente nel Regno Unito.

Dopo la notte di venerdi', quando diverse decine di persone hanno cercato di sfondare le barriere che proteggono l'Eurotunnel che passa sotto il mare fra la Francia e il Regno Unito, tutte le associazioni umanitarie che stanno operando nella cittadina hanno rilasciato un comunicato congiunto: "La nostra azione qui e' quella solitamente riservata alle guerre o alle catastrofi. Le condizioni di vita di queste persone che affollano questa 'giungla autorizzata' sono assolutamente insolite in Europa e non rispettano nemmeno le norme stabilite dalle Nazioni Unite per i campi dei rifugiati", hanno poi precisato le stesse associazioni al Daily Telegraph.
   In particolare, si sottolineano la mancanza di acqua potabile, con appena 30 rubinetti, la mancanza di bagni (non piu' di 20 per 3mila persone) e cure sanitarie "inadeguate". "Il numero di persone che vivono in questa baraccopoli aumenta di giorno in giorno. Siamo ancora in Francia?", hanno chiesto in tono polemico le realta' umanitarie.

Tags:
calaismanicamigranti
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.