A- A+
Esteri
Cleo Smith, il rapitore la voleva per la sua collezione di bambole

Cleo Smith, il rapitore della bambina di 4 anni rapita in Australia ha un'insana passione per le bambole. "Adoro pettinarle e farci i selfie", scriveva su Facebook

La vicenda di Cleo Smith, la bambina di 4 anni rapita in Australia da un campeggio in cui era in vacanza, ha avuto fortunatamente un esito felice. La piccola è stata ritrovata dopo 18 giorni di prigionia. A rapirla è stato il 36enne Tyler Kelly di Carnavon con una insana passione per le bambole. "È un balordo che conosco soltanto di vista ma so che non ha figli", ha raccontato alla polizia un testimone che si era insospettito per il fatto che l'uomo avesse acquistato dei pannolini. I giornali australiani affermano che Kelly abbia confessato di aver tenuto prigionieri anche altri bambini ma non ci sono riscontri in tal senso.

Il movente del rapimento di Cloe Smith è da ricercare nell'amore smodato di Tyler Kelly per le bambole e in particolare le Bratz, una linea di giocattoli di Mga Entertainment con grandi occhi e vestiti alla moda. La casa dell'uomo è sommersa da scaffali ricolmi di bambole, alcune ancora chiuse nella loro confezione originale. La sua passione era ben rappresentata sui social media, con tanto di foto e video in compagnia di bambole di tutti i tipi. "Adoro portare le mie bambole a fare un giro in macchina. - scriveva Kelly in un post su Facebook dell'anno scorso - Mi piace pettinare loro i capelli e farci un selfie insieme". "Non c'è niente di meglio - afferma in un altro post ritratto con una bambola in grembo - che rilassarsi a casa con le mie Bratz".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
australiabambina rapita australiabambina ritrovata in australiacleo australia ritrovatacleo smithrapitore australiaterry kerry cleo





in evidenza
Affari in rete

MediaTech

Affari in rete


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Nuovo Nissan Qashqai: il crossover si rinnova

Nuovo Nissan Qashqai: il crossover si rinnova

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.