A- A+
Esteri
Politico beccato con cocaina e prostitute. Guarda il video choc

“Lord Coke”, Lord cocaina. E’ stato ribattezzato così il barone John Sewel, vice speaker della Camera dei Lord, immortalato sulla prima pagina dell’edizione del Sun on Sunday mentre sniffa cocaina con una banconota da 5 sterline nel corso di un festino con due prostitute “da 200 sterline a notte”.

Immediate le dimissioni di Sewel, a capo della commissione che vigilava sugli standard di condotta degli altri, con la Camera Alta del Parlamento britannico, che ha chiesto l’intervento di Scotland Yard e l’apertura di un’indagine.
 
Sposato con due figli, ex esponente laburista ed in passato fedelissimo dell’ex premier Tony Blair, Sewel è stato ripreso in video mentre nel suo appartamento di Londra e in compagnia di due prostitute, sniffava “tre strisce di cocaina nell’arco di tre quarti d’ora”.

GUARDA IL VIDEO CHOC:

 

Tags:
politicococainaprostitute
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.