A- A+
Esteri
Coronavirus, economia, disoccupazione: i messaggi di Xi sulle sfide della Cina

Liangjiahe è un piccolo villaggio sperduto nelle campagne della contea di Yanchuan, pochi chilometri a ovest del fiume Giallo (Huáng Hé), nella provincia cinese dello Shaanxi. O, quantomeno, era sperduto nel 1969, quando il giovane Xi Jinping vi arrivò durante la Rivoluzione Culturale. Permanenza durata sei anni e che, qualche decennio dopo, ha reso Liangjiahe una sorta di meta di pellegrinaggio.

Non è un caso che negli scorsi giorni, nella sua terza trasferta al di fuori da Pechino dopo l'inizio dell'epidemia da coronavirus, Xi sia tornato proprio nello Shaanxi. Il suo "tour d'ispezione" ha avuto come mete principali Xi'an, storica capitale e antico terminale della Via della Seta, e Ankang, città-prefettura in cui risiede oltre un migliaio di famiglie trasferite da aree a rischio di disastro geologico o colpite dalla povertà.

Nello Shaanxi, il presidente cinese si è concentrato soprattutto sui temi dell'occupazione e della lotta alla povertà. Un tema fondamentale, visto che Pechino si è posta l'obiettivo dell'eliminazione della povertà assoluta, in modo da completare la transizione della Cina, destinata a diventare una "società moderatamente prospera" entro il 2021. I programmi rischiano però di subire una battuta d'arresto a causa della pandemia, che ha già fatto sprofondare il pil del 6,8 per cento nel primo trimestre. Ma Xi, durante i suoi numerosi incontri coi cittadini dello Shaanxi, ha garantito che i risultati saranno raggiunti nonostante il Covid-19. E ha parlato soprattutto di lavoro, occupazione e sicurezza alimentare, lasciando intravedere quelle aperture a un sistema di welfare più avanzato di cui si vedono i primi segnali in queste settimane.

Lo Shaanxi completa un ideale tris di visite e di messaggi simbolici, a uso e consumo non solo dei cittadini ma anche dell'élite politica del Partito comunista. Prima trasferta: Wuhan. Recandosi nella città epicentro originario dell'epidemia Xi voleva comunicare che (almeno per ora) il "demone" è sconfitto e la situazione sanitaria sotto controllo.

Seconda trasferta: Zhejiang, provincia ricca che ha fatto fare il salto di qualità a Xi con la sua lotta alla corruzione, nonché nucleo politico in cui ha costruito la sua "squadra" di fedelissimi. Una trasferta con tre tappe: Ningbo, grande porto con funzione importante per l'export, Hangzhou, la città di Alibaba, e Yucun, il piccolo villaggio sede di un celebre discorso nel 2005. Il messaggio in questo caso è doppio: "l'economia deve ripartire" (attraverso la Belt and Road e l'innovazione tecnologica) e "sono quello di prima". Con la stessa voglia di combattere la corruzione e con la stessa truppa di alleati al fianco.

La terza trasferta, quella nello Shaanxi, ha lo scopo di ribadire una sorta di ritorno (o di vicinanza) alle origini, garantendo la lotta contro disoccupazione e povertà. In sintesi, una sorta di tripla rassicurazione: sanitaria, economica, sociale.

Il tutto mentre domenica 26 aprile è iniziata la sessione del comitato permanente della 13esima Assemblea nazionale del popolo. Durante gli incontri, che vanno avanti fino al 29 aprile, ci si attende la delibera di varie proposte legislative. Tra le altre, quelle su biosicurezza, prevenzione delle epidemie animali, copyright, polizia armata del popolo e zona di libero scambio di Hainan.

Non solo. Verrà fissata anche la data della sessione annuale dell'Assemblea nazionale del popolo, che era stata rinviata a marzo a causa del coronavirus. Sarà (anche) in quell'occasione che si capirà qualcosa in più sulla direzione post Covid-19 della Cina. E di Xi Jinping.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusxi jinpingcinashaanxiassemblea nazionale del popolopolitica cinese
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda

    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.