A- A+
Esteri
Coronavirus, la Cina frena la missione Oms: "Serve un accordo"
Il Direttore generale dell'OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus

La Cina ha negato di aver impedito l'arrivo di un team di scienziati dell'Oms per indagare sulle origini del Covid-19 e ha assicurato che sono ancora in corso negoziati. I ritardi della missione a lungo pianificata dall'Oms "non sono solo una questione di visti", ha precisato una portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, assicurando che continuano i colloqui sulla "data" e sull'"organizzazione" della visita.     

"La questione della ricerca dell'origine del virus è incredibilmente complicata. Per garantire che il lavoro del team di esperti internazionali in Cina proceda senza intoppi, dobbiamo eseguire le procedure necessarie e prendere accordi pertinenti", ha spiegato la portavoce assicurando con l'Oms "non ci sono mai stati problemi di cooperazione" e che Pechino "sta facendo del suo meglio per creare buone condizioni affinché il gruppo di esperti internazionali venga in Cina".    

Ma il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha rivelato ieri che le autorità cinesi hanno impedito per ora l'arrivo di alcuni esperti dalla missione, dicendosi "molto deluso" da Pechino. "Nelle ultime 24 ore, molti degli esperti hanno iniziato il loro viaggio in Cina dai loro Paesi, ma oggi abbiamo appreso che le autorità cinesi non hanno finalizzato i permessi necessari per l'arrivo della squadra, quindi sono molto deluso", ha detto Tedros, assicurando di essere in contatto con le autorità cinesi "far capire loro che la missione è una priorità". Il direttore generale ha detto anche che la Cina gli ha assicurato una accelerazione delle procedure per facilitare l'inizio della missione. All'inizio della settimana Pechino ha rifiutato di confermare le date e i dettagli esatti della visita. L'Oms aveva precedentemente affermato che la Cina ha concesso il permesso ad un team di 10 persone.   

A novembre l'Oms aveva comunicato che la missione è composta da scienziati provenienti da Stati Uniti, Giappone, Russia, Regno Unito, Paesi Bassi, Danimarca, Australia, Vietnam, Germania e Qatar. Alcuni sono collegati all'agenzia con sede a Ginevra, altri all'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao) e altri all'Organizzazione mondiale per la salute animale. La missione dovrebbe recarsi, tra l'altro, nella città di Wuhan (Cina centrale), dove sono stati rilevati i primi casi di Covid, e in linea di principio il suo obiettivo è quello di trovare la possibile origine animale del virus e attraverso quali canali è stato trasmesso all'essere umano. Sull'organizzazione di questa missione, ritardata per mesi, si è sempre saputo poco, sia dalle autorità cinesi che dalla stessa Oms. Un team di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità ha già visitato la Cina a luglio e a febbraio per indagare sulle origini del coronavirus, ma in entrambe le occasioni sono stati divulgati pochi dettagli.

Commenti
    Tags:
    coronaviruscinaoms
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Minacce alla Borgonzoni... Recapitati 2 libri a casa sua

    Il Covid vissuto con ironia

    Minacce alla Borgonzoni...
    Recapitati 2 libri a casa sua

    i più visti
    in vetrina
    Caterina Balivo, vestitino da sogno in onore di Sanremo 2021

    Caterina Balivo, vestitino da sogno in onore di Sanremo 2021


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel e LifeGate dedicano un murale a Milano

    Opel e LifeGate dedicano un murale a Milano


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.