A- A+
Esteri
Europee, primo verdetto dall’Olanda: i sovranisti non sfondano
Geert Wilders

OLANDA: LABURISTI-VERDI IN VANTAGGIO SU ESTREMA DESTRA

I primi exit poll per le elezioni del Parlamento europeo in Olanda danno in vantaggio la coalizione tra Laburisti e Verdi di Frans Timmermans, che otterrebbe otto seggi su 31. Il Partito per la libertà (Pvv) di Geert Wilders otterrebbe invece sette seggi. Seppur indietro, per Geert Wilders si tratta comunque di un buon risultato dato che alle precedenti elezioni del 2019 non ottenne neanche un seggio.

Certo, per i partiti di destra di tutta Europa il voto in Olanda è un primo dato su cui ragionare. E' una tendenza che accomuna tutto il continente o è un caso isolato? Suona l'allarme per Giorgia Meloni e la maggioranza? Lo scopriremo lunedì.

LEGGI ANCHE: Elezioni europee, le sorprese nelle urne che i sondaggi non hanno finora visto

EUROPEE, EXIT POLL OLANDA, 7 SEGGI PER WILDERS, 8 PER VERDI-LABURISTI

Il partito di centrodestra del primo ministro uscente Mark Rutte (VVD) dovrebbe conquistare quattro seggi. I risultati ufficiali saranno annunciati solo dopo la conclusione delle votazioni per tutti i 27 paesi membri, domenica 9 giugno.

Il voto europeo conferma il gradimento per Wilders che ha sconvolto il panorama politico olandese ed europeo arrivando primo alle elezioni nazionali lo scorso novembre. Per capire la crescita che ha registrato in questi anni Wilders bisogna aggiungere che nelle elezioni del 2019 il suo partito non aveva conquistato neppure un seggio. Secondo questo exit poll anche il Farmer Citizen Movement (BBB) ​​e il centrista New Social Contract (NSC), alleati di Wilders, sarebbero riusciti a conquistare seggi: 2 per BBB e 1 per NSC.

Timmermans esulta su X, è in testa in Olanda

Nessuna parola ma due cuori, uno rosso e uno verde, e la foto di una stretta di mano con lo Spitzenkandidat Bas Eickhout in onore dell'alleanza laburisti-verdi. Con questa scelta social Frans Timmermans esulta su X dopo i primi exit poll che vedono la sua lista in testa alle elezioni europee nei Paesi Bassi, scongiurando il sorpasso dell'ultradestra di Geert Wilders pronosticato invece alla vigilia.

LEGGI ANCHE: Meloni vincerà le Europee. E sarà l'inizio della fine. Oppure no?

Europee: Verdi Europei, Olanda dice che si puo' fermare destra 

GroenLinks-PvdA, la lista di Verdi e socialdemocratici, e' la prima nei Paesi Bassi con 8 seggi all'Europarlamento, secondo gli exit poll olandesi. I Verdi e i socialdemocratici hanno spinto il partito di estrema destra di Geert Wilders al secondo posto. Gli olandesi sono stati i primi a votare alle elezioni europee. L'affluenza alle urne e' stimata al 46,8%, la piu' alta dalle elezioni europee del 1989. Bas Eickhout, leader dei Verdi europei, ha commentato: "Questo e' un segnale per tutta l'Europa: la politica progressista puo' fermare l'ascesa dell'estrema destra. Gli elettori olandesi hanno inviato un messaggio di speranza alle centinaia di milioni di europei che voteranno nei prossimi giorni: se ci mobilitiamo e andiamo alle urne, possiamo creare un'Europa forte, verde e sociale che offra soluzioni per un futuro migliore.

Possiamo proteggere l'Europa dall'estrema destra. Trasformiamo il nostro slancio in azione. Uscite da casa e votate". Terry Reintke, candidata leader per i Verdi europei, si e' congratulata con il suo co-leader candidato Bas Eickhout per il successo: "Questa vittoria e' una vittoria di tutti i Verdi che fanno campagna in Europa. Un'ondata dell'estrema destra in Europa non e' inelluttabile. Se la gente vota per i Verdi, possiamo essere l'antidoto contro l'estrema destra. Chiediamo a tutti gli elettori di seguire l'esempio olandese e di votare in tutta Europa, di votare per il coraggio e di votare per i candidati verdi. Insieme possiamo vincere questo".






in evidenza
Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor

L'accusa di tradimento è stata la mazzata finale

Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor


in vetrina
Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api


motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.