A- A+
Esteri
I cento giorni di Donald Trump

Siamo arrivati a metá dei significativi primi 100 giorni di Donald J. Trump come 45mo presidente degli Stati Uniti. Cosa possiamo aspettarci nei seguenti 1,430 giorni rimanenti?
A livello internazionale e quello dell’occupazione molto, a livello sicurezza e garanzie nazionali poco.

Ecco un elenco di possibili miglioramenti e peggioramenti.

Miglioramenti: Politica estera, impiego manuale, esportazioni, Wall Street, media tradizionali, valuta del dollaro, infrastrutture, costo dei farmaci, guerra alla criminalitá e piú incolumitá personale.
Peggioramenti: costi per la sanitá, ambiente, garanzie bancarie, sicurezza sul lavoro, sull’alimentazione, sui farmaci, sui voli e acqua potabile; corruzione, servizi sociali, livello di povertá, costo della vita, fanatismo religioso, divisioni sociali e politiche, spese federali e deficit, interessi bancari.

In questi quattro anni, gli Usa ed il mondo intero dovranno abituarsi ad un presidente che non ha timore di minacciare politici del suo stesso partito (rivolto a Paul Ryan, il presidente della Camera ed il piú potente Repubblicano del Congresso: “Se fará il bravo con me, io lo saró con lui”), non ha filtri linguistici: puó dire ció che pensa senza badare che sia accurato, senza conseguenze e senza che la stampa debba tradurre il tradizionale politichese o il linguaggio diplomatico (il cosiddetto “doublespeak”).

Da questo presidente bisogna anche e comunque aspettarsi molte contraddizioni, tipo:
“Se mai mi candideró, faró meglio come Democratico che Repubblicano”, Playboy, marzo 1990.
“Sono un tesserato Repubblicano e piuttosto conservatore”, CNN, 8 ottobre 1999.
“Sareste sbalorditi se vi dicessi che mi identifico come Democratico”, CNN, 21 marzo 2004.
“Sono Repubblicano e molto conservatore”, The Hugh Hewitt Show, 25 febbraio, 2015.
“Sono completamente a favore dell’aborto”, Fox News, 31 ottobre 1999.
“Sono contro l’aborto”, CPAC, 10 febbraio 2011.
Le conseguenze di questa propensione a contraddirsi saranno che ogni sua dichiarazione non verrá presa sul serio, e allo stesso tempo lo renderá piú opportunista, meno prevedibile e quindi meno vulnerabile.

Tags:
trumpdonald trumpcento giorni trump
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.