A- A+
Esteri
L'Isis arretra. I raid Usa funzionano

Pur senza parlare di vittoria, la campagna di bombardamenti contro l'Isis inizia timidamente a dare i suoi frutti. Dopo più di tre mesi dopo l'inizio delle operazioni da parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti, l'avanzata dello stato islamico ha subito una battuta d'arresto, in Siria e in Iraq. A Kobané, dove i guerrieri del califfo Abu Bakr al-Baghdadi erano riusciti a piantare la loro bandiera nera dopo aver vinto su 70 villaggi circostanti, gli scioperi hanno aiutato i combattenti curdi provenienti dalla Siria e hanno anche spinto i jihadisti in ritirata. Senza contare la perdita - colossale - inflitta alle loro file: umana, fisica e psicologica.

Tags:
isis
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.