A- A+
Esteri
Maglia di Messi e cintura esplosiva: bloccato bimbo kamikaze a Kirkuk

Un altro bambino, dell'eta' di 12-13 anni, e' stato utilizzato per compiere un attentato suicida a Kirkuk, nel Kurdistan iracheno. Le forze di sicurezza curde sono riuscite a fermarlo prima che l'esplosivo venisse fatto deflagrare, ha riferito Rudaw, il sito di informazione legato ai curdi, che ha pubblicato il filmato dell'arresto del bambino: lo si vede impaurito mentre gli agenti prima gli tolgono l'esplosivo che ha attorno alla vita e poi con piu' decisione lo portano via. Poco prima u attentato aveva ferito tre persone di fronte a una moschea nel quartiere di Wasit.

 

L'esplosivo era nascosto sotto un'ampia maglietta con i colori della squadra di calcio del Barcellona e il numero 10, quello di Leo Messi (ironia della sorte, proprio Messi e' un ambasciatore dell'Unicef, l'organizzazione dell'Onu che cura i diritti dei bambini nel mondo). Appena fermato, due agenti tengono il bambino dalle braccia, impedendogli di muoverle verso l'esplosivo per evitare che possa esservi una strage simile a quella compiuta da un altro bambino nella turca Gaziantep. Gli altri agenti arrivano dopo, finche' un nugolo di persone si raccoglie intorno al bambino, ormai preso dal panico. Secondo quanto riferisce Rudaw, a indottrinare il ragazzino e' stato il padre che ha fatto la stessa cosa con un altro fratello. Poi, li ha preparati per gli attentati.

Kirkuk e' una citta' multietnica , e ricca di petrolio, sulla quale i peshmerga curdi hanno consolidato il controllo in nella speranza di poterla integrare formalmente con il territorio amministrato dal governo autonomo del Kurdistan.

Tags:
kamikaze kirkuk messi isis
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.