A- A+
Esteri
Merkel, che flop! L'estrema destra supera la Cdu nel "suo" Land. I risultati

+++ Germania, AfD col 21% sorpassa Cdu in Meclemburgo-Pomerania +++

E' riuscito all'estrema destra xenofoba tedesca dell'Alternative Fuer Deutschland (Afd) il sorpasso nel piccolo Land del Mecleburgo-Pomerania della Cdu di Angele Merkel (che ha qui il suo collegio elettorale). La Afd e' seconda dietro i Cristiano Democratici mentre al primo posto, secondo gli exit poll, restano i social democratici dell'Spd che governano il Lande dell'ex Germania Est.

Meclemburgo-Pomerania, il land di Angela Merkel

Quello del Land del Meclemburgo-Pomerania è un appuntamento particolarmente importante per Angela Merkel, che già (come anche i paesi dell'Unione Europea) fa correre lo sguardo al settembre 2017, quando si terranno le nuove elezioni per il cancellierato. Il Meclemburgo-Pomerania è uno dei land tedeschi più poveri e meno abitati, appartenente in passato alla Ddr, ma soprattutto è la regione in cui la Cancelliera è cresciuta, pur essendo nata nella Germania dell'Ovest. Lo schiaffo degli elettori, con il sorpasso da parte dell'Afd, è quindi un risultato molto scottante per Angela Merkel.  

Meclemburgo-Pomerania, le reazioni. Afd fa festa, politica Merkel su migranti catasfrofica

Un anno dopo l'apertura sui migranti la politica della Merkel si e' dimostrata "catastrofica". Cosi' la leader dell'ultradestra tedesca, Frauke Petry, ha commentato il 'boom' dell'Afp alle elezioni regionali. Per Angela Merkel e' un tonfo non solo a Berlino" ha aggiunto sottolineando che a punire i partiti e' stato il fatto che "per troppo tempo non hanno ascoltato gli elettori". Il piccolo partito nato nel 2013 ha avuto il risultato migliore nelle elezioni del Mecleburgo. Anche i socialdemocratici della Spd infatti, nonostante primo partito con circa il 30% dei voti hanno perso cinque punti rispetto al 2011. "La ciliegina sulal torta - ha aggiunto Leif-Erik Holm, capo fila del partito regionale - e' che abbiamo lasciato dietro la Merkel. Puo' essere l'inizio della fine". Da parte del parito della cancelliera il riconoscimento di una sconfitta "amara". "E' stata proprio la politica sull'immigrazione a provocare questo sentimento di insicurezza" ha commentato sempre dalla Cdu il candidato a Wismar Frieder Weinhold.

Secondo i primi exit poll la Afd di Frauke Petry, in Mecleburgo-Pomerania, ha ottenuto ha ottenuto il 21%4, un successo (anche se nella vicinia Sassonia-Anhalt aveva preso il 24%). La Cdu - secondo l'exit poll delle reti pubbliche Ard e Zdf - ha raccolto il 19,8%, in ogni caso il suo risultato peggiore nel Meclemburgo-Pomerania. Primi si confermano i socialisti con il 30,2% del premier Ervin Selle. Per gli xenofobi dell'Afd, guidati dall'ex presentatore radiofonico Leif-Erik Holm, nonostante il Meclemburgo-Pomerania sia il Land che ospita meno profughi (23.000 in tutto) si tratta in ogni caso di un successo perche' ha strappato voti a tutti i partiti. I socialisti del Psd di Selle sono arretrati di 5,5 punti rispetto alle elezioni del 2011: fermi al 30,2% rispetto al 35,7% di 5 anni fa. Male anche i verdi passati dall'8,4% al 5%. I neonazisti dell'Npd sono crollati dal 7,3% al 3,2%. Malissimo anche i liberali dell'Fdp che dal 9,6% sono piombati al 3%.  

Merkel, prossima prova a Berlino

A breve seguirà un altro appuntamento importante per Merkel: il 18 settembre si terrano le elezioni a Berlino, città-stato e capitale federale. Ed è solo di pochi giorni fa un'altra batosta per Frau Merkel. La cancelliera è crollata nei sondaggi. Il 50% dei tedeschi non vorrebbe una sua ricandidatura. A pesare sono i migranti e i rapporti con l'Ue.

Germania, che cosa dicono i sondaggi nazionali 

A livello nazionale, il sondaggio più recente condotto da Forsa, vede l'AfD in aumento dal 10% al 12% mentre i partiti dell'Unione di centro-destra perdono 2 punti percentuali al 33%. Invariate le altre forze politiche con l'Spd al 22%, i Verdi al 12%, 'die Linke' al 9% e i liberali dell'Fdp al 6%.

Tags:
merkel elezioni land pomeraniagermania sondaggi merkel
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.