A- A+
Esteri
Migranti, Francia: attacco all’Italia, "porti chiusi? Niente ricollocamenti"

Migranti: il vertice Ue. Francia: "No ricollocamenti se Italia chiude porti"

A Bruxelles, oggi 25 novembre, è in corso il Consiglio straordinario dei ministri europei degli Interni, dedicato all'immigrazione. Sulla questione si è espresso, poco dopo del suo arrivo, il ministro dell'Interno francese, Gerald Darmanin dichiarando: "Se l'Italia non prende navi, non accetta la legge del mare, non c'è più motivo di fare i ricollocamenti. Non possono Francia e Germania sia prendere i migranti delle navi e fare i ricollocamenti.

Mentre la ministra svedese per l'Immigrazione, Maria Malmer Stenergard, al suo arrivo al Consiglio Affari interni dell'Ue, ha affermato: "Gli arrivi di migranti dal mare non possono essere trattati barca per barca, abbiamo bisogno di trovare una soluzione sostenibile e una nuova legislazione, ma soprattutto dobbiamo prevenire che i migranti salgano nelle barche dei trafficanti e per questo è davvero importante che lavoriamo strettamente con i Paesi terzi. Come presidenza (del Consiglio) Ue entrante siamo desiderosi di portare avanti insieme ai nostri colleghi il Patto per la migrazione e l’asilo". 

Migranti: fonti Italia, generale soddisfazione per piano Ue

La discussione tra i ministri dell'Interno al Consiglio straordinario in corso a Bruxelles "si sta sviluppando in maniera proficua. Si registra una sostanziale comunanza di vedute tra i partecipanti. In particolare, si converge sull'esigenza di dare risposte e realizzare azioni concrete. I presenti in generale hanno espresso soddisfazione per il piano presentato dalla Commissione".

E' quanto si apprende da fonti di governo. C'è un orientamento a "realizzare interventi finanziati direttamente dalla Ue che possano impedire le partenze e rafforzare i meccanismi di rimpatrio. Il punto richiamato da tutti è quello della dimensione esterna, con l'impegno di potenziare il dialogo con i paesi terzi di origine e transito dei flussi, una prospettiva che abbracci tanto gli aspetti migratori quanto i progetti per lo sviluppo", spiegano le fonti.    I presenti hanno inoltre "concordato sulla necessità di stabire, in una cornice concordata a livello Ue, delle regole certe per i soggetti, anche privati, che operano nel Mediterraneo". Quanto al metodo, è emerso "l'unanime auspicio che si possa procedere sui vari punti emersi con velocità e concretezza".

Migranti: Piantedosi, no necessità chiarimento con Francia

"Non c'era necessità" di un chiarimento con il ministro francese Gerald Darmanin. "Ovviamente ho stretto la mano e salutato con molta cordialità tutti i ministri, per me era anche la prima occasione". Lo ha dichiarato il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, al termine del Consiglio straordinario Interni a Bruxelles. "Ho registrato da parte di tutti loro cordialità e condivisione di approccio", ha spiegato.

Migranti, Piantedosi: "Rapporti con Francia normalissimi e buonissimi"

"Rapporti normalissimi e buonissimi". Così il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, ha risposto a una domanda dei cronisti sullo stato dei rapporti con la Francia dopo il Consiglio straordinario Ue Affari interni che si è tenuto a Bruxelles.

Migranti, presidenza Ue: riunione costruttiva e promettente  

“La situazione migratoria è molto complessa in ogni angolo d’Europa. Per questo abbiamo convocato questo Consiglio straordinario e per questo abbiamo deciso di parlare di tutte le rotte migratorie. Abbiamo potuto ascoltare molti punti di vista interessanti e questo è necessario per poter vedere le opinioni degli altri Paesi e immaginare che non solo il mio Paese ha un problema particolare. Questo incontro si è svolto in un'atmosfera molto costruttiva e questo è positivo ed è promettente anche per il Consiglio di dicembre. Dobbiamo adottare soluzioni a breve e a lungo termine”. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il ministro ceco Vit Rakusan, dopo il Consiglio straordinario Affari interni. 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
franciamigrantisveziavertice ue





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


motori
DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.