A- A+
Esteri
Non c'è più il Macron di una volta

Emmanuel Macron aveva alimentato le solite speranze provinciali di alcuni intellettuali e politici nostrani che avevano visto in lui, bello, bravo e buono, un nuovo messia d’oltralpe, pronto ad indicare la via ad una Europa confusa e smarrita.

Ed invece, in soli pochi mesi, Macron ha ribaltato la sua immagine: si è mostrato un nazionalista convinto e in ispecie per molto aggressivo nei confronti dell’Italia intervenendo a gamba tesa sulle vicende libiche -in cui il nostro Paese ha interessi storici ed economici- e, da ultimo, sulla questione dei cantieri nazionalizzati ai nostri danni.

Parimenti, Macron si è proposto come sponda naturale a Trump che pur sempre l’uomo più potente del mondo, alla faccia della idea di una UE unita e coesa nei valori fondamentali.

Però anche in Francia ha cominciato ad essere criticato. Il “caso Brigitte”, e cioè il tentativo di fare avere uno status ufficiale riconosciuto a sua moglie sul “modello Trump”, lo ha costretto ad una rapida retromarcia.

Al ritorno dalle vacanze dovrà poi gestire il rognoso problema della riforma del codice del lavoro e le opposizioni non gli faranno certo sconti.

 

Tags:
macronbrigitteue
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.