A- A+
Esteri
Per il caldo estremo, in Europa, nel 2022 sono morte 15 mila persone
Caldo a Milano (LaPresse)

In Europa a causa del caldo estremo, quest'anno sono morte 15 mila persone

Quest'anno, a causa del caldo estremo, in Europa sono morte circa 15 mila persone. Questi dati sono stati resi noti dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), i Paesi più colpiti sono Spagna e Germania.  

Secondo l'Oms, i tre mesi estivi da giugno ad agosto sono stati i più caldi in Europa da quando si monitora il dato climatico. Le temperature eccezionali hanno portato alla peggiore siccità che il continente abbia registrato dal Medioevo.

Il direttore dell'Oms per l'Europa, Hans Kluge ha detto: "Sulla base dei dati nazionali presentati finora, si stima che almeno 15.000 persone siano morte specificamente a causa del caldo nel 2022".

"Quasi 4 mila decessi in Spagna, più di mille in Portogallo, più di 3.200 nel Regno Unito e circa 4.500 decessi in Germania sono stati segnalati dalle autorità sanitarie durante i 3 mesi dell'estate", ha aggiunto Hans Kluge, avvertendo che queste stime sono destinate ad aumentare man mando che arriveranno dati nazionali sulle "morti in eccesso dovute al caldo".

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caldo estremoeuropamortepersone





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


motori
Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.