A- A+
Esteri
Putin come Hitler prima della fine. Trema il Cremlino. Giallo a Mosca
Putin paragonato a Hitler in una manifestazione di protesta (IPA)

Zar ossessionato per la sua sicurezza


Vladimir Putin è ossessionato per la sua sicurezza. Da quando è al Cremlino, il presidente russo è impegnato a programmare assieme ai fedelissimi servizi segreti ogni singolo aspetto della sua vita. Qualche esempio? La scorta composta anche da 18 auto blindate. Oppure la presenza costante di ambulanza al suo seguito. Ma anche il celebre tavolo da 4 metri impiegato durante i confronti nei giorni più caldi a cavallo dell'inizio del conflitto in Ucraina. O la leggendaria squadra di assaggiatori personali che lo accompagna ovunque. Un'ossessione in pratica che oggi, a causa della sanguinosa invasione che lui stesso ha ordinato, pare aver raggiunto i suoi picchi più alti. Al punto che secondo il Daily Mail alcuni comportamenti dell'ex agente del Kgb ricorderebbero da vicino quelli di un altro dittatore sanguinario: Adolf Hitler.

E così Putin - come si legge su Il Messaggero - frequenta sempre meno spesso il Cremlino, preferendo gestire il Paese dalla sua maestosa tenuta estiva nel sobborgo di Novo-Ogaryovo, un quartiere esclusivo a ovest di Mosca. Lì è asserragliato con un suo staff indipendente dal Cremlino, le sue guardie del corpo personale e un'intera squadra di assaggiatori di cibo. Vale a dire che chiunque altro abbia intenzione di incontrarlo deve recarsi nella villa, senza peraltro alcuna garanzia di essere ricevuto. Tant'è che, spiega il quotidiano inglese, per mesi il presidente dell'ex Urss ha preferito non incontrare molti tra i suoi ministri e consiglieri. Una situazione che per Mark Galeotti, analista esperto di Russia, ricorderebbe da vicino quella vissuta da Hitler nei suoi ultimi giorni. «Naturalmente - si legge - i nemici di Putin non sono alle porte di Mosca come lo erano quelli di Hitler a Berlino, ma ci sono dei parallelismi nel rifiuto di entrambi i leader di ascoltare i propri consiglieri e nella loro insistenza nel dirigere manovre militari nonostante non abbiano l'esperienza per farlo».

Non solo. La paranoia sviluppata da Putin si concretizza anche nel non fidarsi affatto del web, preferendo gestire tutto attraverso documenti cartacei. A farla padrone - durante la riunione del mattino, immediatamente successiva ad una sveglia che suona piuttosto tardi e ad una nuotata - sono quindi i rapporti militari, poi i documenti dell'SFV, il servizio di intelligence, che gli raccontano cosa sta succedendo a livello internazionale; poi il rapporto dell'FSB, il servizio di sicurezza federale, su quanto sta accadendo all'interno della Russia; e infine un riassunto delle azioni dell'élite russa - i suoi oligarchi, amici e nemici allo stesso modo - dall'UST, il servizio di protezione federale. Solo a quel punto, acquisiti tutti i dettagli della giornata, Putin decide se e con chi vuole parlare, finendo sempre più spesso per isolarsi in una bolla che - secondo gli osservatori - finisce con il distorcere ulteriormente la sua visione del conflitto.

Leggi anche: 

Berlusconi ritorna in campo e annuncia la nascita dei club per la Libertà

Politica e banche: Renzi difende la Boschi su Etruria e punta il dito su Visco

Dividendi, Generali-Eni-Intesa tra i più alti in arrivo: tutte le cifre

Biden in Asia. Alleanza anti Cina con Corea e Giappone ma Kim scalda i missili

Zelensky batte Musk: è lui l'uomo più influente dell'anno. Classifica

Scudetto, botta e risposta tra Pioli e Inzaghi: "Meglio il Milan", "Sicuro?"

Ronn Moss (Ridge di Beautiful) alla convention di Forza Italia a Napoli. VIDEO

Pirelli, presentato il ‘Digital Solutions Center’ di Bari

Intesa Sanpaolo, apre oggi il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    putinputin come hitler prima della fineputin hitler





    in evidenza
    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

    Europee/ L'idea di Lancini

    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
    C'è la casella Stop utero in affitto

    
    in vetrina
    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


    motori
    Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

    Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.