A- A+
Esteri
Russia, "pronte 1.600 testate nucleari. Lancio entro 10 minuti"

Russia nucleare, "O le testate sono già montate sui missili, o le bombe sono già a bordo di bombardieri e sottomarini"


L'ordine dato domenica dal presidente russo Vladimir Putin di mettere in allerta le forze nucleari russe è parte di un modello di escalation delle tensioni dopo l'attacco all'Ucraina, ma la mossa è probabilmente un nuovo pericoloso bluff.

Le potenze occidentali - scrive il https://www.themoscowtimes.com/ -, compresi gli Stati Uniti e la NATO, hanno protestato aspramente dopo che Putin ha affermato in un discorso televisivo che le "forze di deterrenza" nucleari del paese sono state collocate "in una modalità speciale di servizio di combattimento".

Le Nazioni Unite hanno definito "inconcepibile l'idea dell'uso delle armi nucleari", mentre il governo ucraino ha affermato di aver visto la mossa come un tentativo di intimidazione, poiché le delegazioni di entrambi i paesi si preparavano a incontrarsi per colloqui esplorativi.

Proprio come accadate per la NATO, una parte delle armi nucleari russe sono costantemente pronte e "possono essere lanciate entro 10 minuti", ha affermato Marc Finaud, esperto di proliferazione nucleare presso il Centro per la politica di sicurezza di Ginevra. "O le testate sono già montate sui missili, o le bombe sono già a bordo di bombardieri e sottomarini", ha spiegato.

In un articolo di venerdì scorso per il Bollettino degli scienziati atomici, gli esperti Hans Kristensen e Matt Korda hanno scritto che la Russia mantiene dispiegate quasi 1.600 testate. "Dato che le forze strategiche russe sono sempre in allerta, la vera domanda è se (Putin) abbia schierato più sottomarini o armato i bombardieri", ha scritto Kristensen su Twitter domenica.

La maggior parte degli analisti ha suggerito che brandire l'opzione l'arma nucleare è una mossa disperata derivante dalle battute d'arresto militari della Russia da quando ha attaccato l'Ucraina mercoledì. "La Russia è frustrata di fronte alla resistenza ucraina", ha affermato David Khalfa della Jean Jaures Foundation con sede a Parigi, un think tank di sinistra.

Piuttosto che una rapida vittoria con assalti corazzati che rivendicano la conquista di aree di territorio, Mosca ora deve affrontare "una guerriglia urbana, con un'alta probabilità di vittime tra i soldati russi", ha aggiunto. Eliot A. Cohen del Center for Strategic and International Studies (CSIS) di Washington ha affermato che i capi russi si aspettavano una campagna militare più facile.

 

LEGGI ANCHE

Lo schiaffo di Lavrov al ragazzotto Di Maio e la "passione politica" da bar

Ucraina: 5 scenari verso la Terza Guerra Mondiale. Ipotesi armi nucleari

Guerra in Ucraina, aiuti militari dall'Italia. Caccia e 1200 truppe: la mappa

Commenti
    Tags:
    armi nuclearibombe nuclearicrisi ucrainamissili nuclearirussia nucleare





    in evidenza
    Ferragni-Fedez, storia al capolinea Il rapper sarebbe già fuori casa

    Le ultime indiscrezioni

    Ferragni-Fedez, storia al capolinea
    Il rapper sarebbe già fuori casa

    
    in vetrina
    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


    motori
    Opel Astra Hybrid 2024: arriva il motore ibrido a 48 V e cambio DCT6

    Opel Astra Hybrid 2024: arriva il motore ibrido a 48 V e cambio DCT6

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.