A- A+
Esteri
Russia, manichino di Obama "impiccato" sugli Urali

A Perm, sugli Urali, ignoti hanno appeso a un ponte ferroviario, come fosse stato impiccato, un pupazzo dalle sembianze del presidente statunitense Barack Obama, un sacchetto nero ad avvolgerne la testa e sopra la scritta "Obama morto = 7.650 ucraini vivi": lo hanno riferito le principali agenzie di stampa russe, mentre sui social network sono iniziate a circolare foto del macabro manichino, addobbato in pantaloni neri e camicia bianca e con una corda al collo. Il riferimento sul cartello sarebbe ai morti in Ucraina orientale, dove prosegue il conflitto tra separatisti e governativi seguito alla defenestrazione, l'anno scorso, dell'allora presidente filo-Viktor Yanukovich, considerata da Mosca un vero e proprio colpo di stato finanziato dagli Usa. La polizia sta indagando sull'episodio di Perm e, dopo le debite verifiche, si decidera' se avviare un procedimento penale o amministrativo. Non e' la prima volta in cui all'effigie di Obama in Russia e' riservata una sorte del genere: a febbraio, in un villaggio nell'enclave occidentale di Kaliningrad, durante le celebrazioni del Carnevale fu dato alle fiamme un gigantesco spaventapasseri con il volto del capo della Casa Bianca.

Tags:
obamarussiauralimanichino
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.