A- A+
Esteri
Caos in Siria, Ginevra parte male. Quasi 5.000 morti dal 22 gennaio

Gli attivisti siriani vicini all’opposizione denunciano un drammatico aggravarsi dei bilanci dal via del negoziati di Ginevra. Quasi 5.000, per una media di oltre 200 al giorno, le vittime contate dall’Osservatorio siriano dei diritti umani a partire dal 22 gennaio.

Peggior dato su un periodo di tre settimane dall’inizio della sollevazione contro il presidente Bashar Al-Assad, l’escalation sarebbe frutto di un’intensificarsi delle azioni militari di entrambe le parti.

Nella speranza di liberarsi del sostegno fornito a Damasco da Hezbollah e combattenti iraniani, al concomitante secondo round di negoziati di Ginevra l’opposizione siriana ha ieri proposto che un organismo di transizione monitori in una prima fase l’espulsione di tutti i combattenti stranieri.

Tags:
siriaginevra
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.