A- A+
Esteri
Siria, i jihadisti ripiegano su Idlib al confine con la Turchia

Siria, almeno 29 civili uccisi a Raqqa da bombardamento coalizione Usa 

Almeno 29 civili, tra cui 8 minorenni, hanno perso la vita ieri nel corso di un bombardamento della coalizione internazionale anti-Isis a guida statunitense nella città di Raqqa, in Siria. Lo rende noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani. La Ong ha fatto sapere che al momento le milizie curde delle Forze siriane democratiche controllano il 50% del territorio della città, ultima roccaforte dello Stato Islamico. L'offensiva dell Fsd con l'appoggio della coalizione internazionale ha avuto inizio il 6 giugno.

I jihadisti si ritireranno nella provincia di Idlib

Un accordo per un cessate il fuoco è stato raggiunto fra le milizie sciite libanesi di Hezbollah e i jihadisti siriani di Fateh al-Sham (l'ex Fonte al-Nusra) nella regione di confine con la Turchia di Jurud Arsal: lo hanno reso noto fonti di stampa libanesi. In base all'intesa le milizie jihadiste si ritireranno dalla zona per dispiegarsi nella provincia siriana di Idlib, ancora controllata in gran parte dai ribelli.

Tags:
siriaidlibturchia
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.