A- A+
Esteri


"Diciamo subito che non si tratterebbe di telefonate spiate ma di metadati, ovvero identificativo del chiamante, del chiamato e della durata. Si tratta si una notizia non verificata e riportata da un sito straniero. Non ci sono prove al momento. Non voglio dire che non sia accaduto, ma per ora è una indiscrezione giornalistica". Giacomo Stucchi, presidente del Copasir, intervistato da Affaritaliani.it, commenta così la notizia delle 46 milioni di telefonate in un mese spiate in Italia. "Il comitato che presiedo valuterà la richiesta formulata finora da Claudio Fava (Sel) e dal M5S di audire con urgenza l'amasciatore Massolo, capo del DIS. C'è la mia disponibilità e la mia condivisione a farlo in tempi brevi".

"L'ambasciatore ci fornirà tutte le risposte in possesso dei servizi italiani. Anche se dubito che ci possano essere integrazioni eclatanti rispetto a quanto ci ha già detto qualche giorno fa il sottosegretario Minniti. Dobbiamo monitare bene la vicenda, perché se si è capito che non riguarderebbe più l'oggi si parla comunque di fatti che sarebbero accaduti fino a pochi mesi fa. C'è la mia volontà di fare la massima chiarezza. Obama ha deciso di seguire la linea di Bush, ovvero di sacrificare la privacy per la sicurezza. Da noi i dati per fortuna sono molto più tutelati. Non è accettabile che accadano queste cose tra paesi amici e alleati, ovviamente se il tutto venisse confermato. Bisogna però capire se queste 46 milioni di telefonate si riferiscono anche alle comunicazioni via internet, quindi alle email. Comunque, per usare un eufemismo, il comportamento degli Stati Uniti è stato scorretto".

Alberto Maggi

Tags:
stucchi
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.