A- A+
Esteri
terrorismo aereoporto ape

Le armi 3D sono pericolose. Prima di tutto per chi le stampa, visto che in molti casi l'arma esplode nelle mani di chi la usa, ma soprattutto per la sicurezza dei cittadini. Dopo la pubblicazione online degli schemi per la produzione di armi con stampanti 3D, la polizia australiana ha messo sotto la lente di ingrandimento questo fenomeno che è ormai diventato una vera moda. Il file con le istruzioni di stampaggio è già stato scaricato centinaia di migliaia di volte e potrebbe essere finito nelle mani di malintenzionati.

Secondo la polizia infatti i terroristi potrebbero stampare delle armi di plastica. Grazie all'assenza di metallo e alla facilità di smontaggio, queste armi potrebbero passare facilmente i metal detector posizionati ai check-in degli aeroporti. Una volta in volo i dirottatori potrebbero assemblare le armi e con quelle prendere in ostaggio i passeggeri.


La prima pistola creata con una stampante 3D è stata prodotta e collaudata ad Austin, in Texas. Gli autori del controverso progetto, il gruppo Defense Distributed, sono pronti a distribuire online le istruzioni per costruire una pistola perfettamente funzionante, con una stampante 3D, che al momento costa intorno agli 8.000 dollari. Dopo un anno di lavoro, il gruppo guidato da uno studente del Texas, Cosy Wilson, ha testato con successo la pistola.

L'arma, fabbricata in plastica Abs, tranne il percussore - che è di metallo - è stata battezzata "Liberator", in onore della pistola che gli alleati avevano costruito con l'intento - mai realizzato - di paracadutarla sulla Francia per aiutare la Resistenza durante la seconda guerra mondiale. Calibro 38, può sparare un solo colpo, proprio come l'arma da cui ha ereditato il nome.

pistola liberator 3d 500
LA PISTOLA DI PLASTICA 'LIBERATOR'


 

Tags:
metal detectorarmi 3daustralia
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.