A- A+
Esteri
Usa 2016, Clinton in testa a sondaggi nazionali ma Sanders avanza

Buone notizie per Bernie Sanders. Il candidato socialista alle primarie democratiche ha accorciato notevolmente le distanze rispetto alla rivale Hillary Clinton nell'ultimo sondaggio condotto a livello nazionale. Stando alle rilevazioni di NBC News/Wall Street Journal, Clinton resta in testa con il 53% dei consensi, ma Sanders vanta un 42%. Per il senatore del Vermont si tratta di un notevole passo avanti rispetto a un mese fa quando l'ex segretario di Stato lo distaccava di ben 25 punti percentuali.

Più nel dettaglio, il sondaggio mostra come l'ex first lady sia in lieve vantaggio nel raccogliere gli apprezzamenti di elettori non bianchi, quelli su cui scommette per trionfare domani ai caucus in Nevada e alle primarie in South Carolina del sabato successivo. Il distacco sul rivale tra l'elettorato femminile è invece più ampio, 58% contro il 39%. E anche tra gli elettori democratici alle primarie il primato di Clinton resta piuttosto saldo, intorno al 62% contro il 31% di Sanders. Sanders, dal canto suo, andrebbe forte tra i maschi bianchi (54% contro il 41% di Clinton), tra gli indipendenti (61% contro 33%) e tra gli elettori alle primarie sotto i 50 anni (57% contro il 40%): un dato, quest'ultimo, sicuramente confortante per il candidato socialista, visto che Barack Obama riuscì a vincere le primarie democratiche del 2008 mobilitando i più giovani.(Segue) Il sondaggio rileva infine i punti deboli dei rispettivi avversari.

Per il 22% degli elettori democratici che intendono esprimere le loro preferenze alle primarie, il tallone d'Achille di Hillary risulterebbe il suo storico legame con le alte sfere di Wall Street. Solo il 7% cita lo scandalo legate alle email ricevute e spedite da Clinton attraverso un server privato quando lei era segretario di Stato. Passando a Sanders, il 26% dei democratici intervistati si dice preoccupato per la sua scarsa esperienza su temi di politica estera; il 23% cita invece le sue proposte così fuori dal comune che complicherebbero la sua abilità di battere lo sfidante repubblicano nelle elezioni del prossimo novembre. La situazione sembrerebbe comunque gradualmente volgere a favore di Sanders.

E' vero: i sondaggi condotti a livello nazionale spesso risultano di scarsa utilità per comprendere gli sviluppi delle corse elettorali statunitensi. Ma è altrettanto indubbio che anche a livello dei singoli Stati al momento la situazione del candidato socialista appare tutt'altro che negativa: soprattutto in Nevada, dove - secondo un recente sondaggio di Real Clear Politics - Clinton starebbe perdendo terreno e si configurerebbe ormai un testa a testa tra i due avversari.

Tags:
usaclinton
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.