A- A+
Esteri
Usa - NordCorea, sale la tensione. Kim: pronti a colpire isola di Guam

NordCorea: "Piano per colpire base Usa a Guam"

 

In una sorta di guerra - per ora - solo di dichiarazioni retoriche a chi la spara piu' grossa, dopo che il presidente Donald Trump ha minacciato di colpire la Corea del Nord con "fiamme ed una furia che il mondo non ha mai visto prima", in seguito alla notizia che Pyongyang, secondo l'intelligence americana, e' gia' in grado di colpire tutti gli Usa con un missile balistico intercontinentale armato con un testata atomica, il regime del dittatore Kim Jong-un rilancia e fa sapere attraverso l'agenzia ufficiale Kcna di star valutando di colpire con um missile a raggio intermedio la base Andersen della Us Air Force che ha sede nell'isola di Guam, nel Pacifico a soli 3.400 km da Pyongyang. Base Andersen che ospita, tra gli altri, il 36esimo stormo aereo formato dai bombardieri strategici B-52, antiquati ma ancora letali, i piu' moderni B-1B Lancers, che hanno sorvolato la penisola coreana dopo il lancio dei due missili balistici intercontinentali Hwasong-14, il 4 ed il 28 luglio, in grado di colpire tutti gli Usa ad oltre 10.000 km di distanza.

 

·Trump minaccia Kim: 'Se continuano provocazioni, fuoco e furia'

 

Non solo. Nella base Anderson in gran segretezza vengono spesso schierati i letali bombardieri stealth (invisibili ai radar) B2 Spirith, di cui esistono solo 20 esemplari (ognuno e' costato 2 miliardi di dollari ed il 21esimo si schianto' a terra proprio a Guam) l'arma ideale per l'attacco preventivo Usa ipotizzato, extrema ratio, dal Consigliere per la Sicurezza Nazionale, il generale H. R. McMaster. In particolare Pyongyang, riferisce l'agenzia ufficilae Kcna, afferma che "sta al momento esaminando con attenzione i piani operativi per avvolgere in una palla di fuoco l'area di Guam con un missile balistico a medio raggio Hwasong-12 (meno potente dell'Icbm Hwasong-14 testato a luglio, ndr)". Il piano sara' finalizzato "e posto in atto con azioni simultanee (lanci multipli apparentemente, ndr) e consecutivi in qualsiasi momento una volta che Kim Jong Un, (anche) comandante supremo delle forze nucleari nordcoreane, lo ordinera", conclude l'agenzia.

 

Altissima tensione Usa-NordCorea

 

Se nella sua, finora lucida follia riccattoria, il dittatore nordcoreano dovesse effettivamente attaccare la base Usa di Guam, gli Usa si troverebbero di nuovo in guerra con Pyongyang dopo la fine del conflitto del 1953, 64 anni fa. Gli Usa hanno pero' la capacita', grazie ai satelliti spia, di accertare in tempo le fasi di preparazione al lancio dei missili nordcoreani, neutralizzandoli prima che si stacchino da terra, o intercettandoli in volo con la batterie Thaad in Corea del Sud e i cacciatorpdedinieri e gli incrociatori lanciamissili dotati del sistema di difesa Aegis, in grado di scoprire, tracciare ed intercettare con i missili a bordo, ogni vettore nordcoreano. Ma si spera che la retorica del "tintinnar di sciabole" di entrambe le parti si sgonfi prima di trasformarsi in un realta' apocalittica. Sara' sempre la Cina, l'unico alleato, sempre piu' riluttante di Pyongyang, a poter e dover tenere a freno il novello 'Dr Stranamore' nordcoreano.

 

Tags:
nordcoreacorea del nordnordcorea usakimusa corea del nord
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.