A- A+
Esteri
Usa, Rob O'Neill si mette a nudo. Il libro del marine che uccise Bin Laden

Per tre anni è stato "The shooter". Ora l'uomo che la notte del primo maggio del 2011 sparò e uccise Osama Bin Laden in Pakistan si rivela al mondo pubblicando le sue memorie. E' Rob O'Neill, 38enne statunitense proveniente dal Montana. L'ex Navy Seal racconta di aver colpito tre volte alla testa, nel compound di Abbottabad, il numero uno di Al Qaeda.

Fino a oggi l'identità del killer di Bin Laden era rimasta segreta. O'Neill ha però deciso di uscire allo scoperto e racconterà la sua storia. Oltre a spiegare cosa significhi far parte dell'elite delle forze speciali americane, rivela anche i dettagli sugli ultimi momenti di vita di Bin Laden e ciò che realmente successe prima degli spari fatali. Sulla divisa di Rob O'Neill compare il simbolo dei Demon Hunter, il gruppo musicale che "prese il posto" dei Metallica nel cuore delle forze armate statunitensi.

Quando i Metallica chiesero all'esercito di non utilizzare più i propri pezzi durante l'interrogatorio dei prigionieri, la band di Seattle non solo si propose, ma inviò ai soldati sia i propri cd sia le patch da cucire sulla divisa.

Tags:
bin ladennavy seal che uccise bin laden
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.