A- A+
Esteri
Greta e Vanessa/ Stucchi (Copasir): riscatto di 12 mln inimmaginabile


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"12 milioni di euro per il riscatto sono una cifra buttata lì ad arte per scatenare la reazione dell'opinione pubblica". Lo afferma ad Affaritaliani.it il presidente del Copasir Giacomo Stucchi sul presunto riscatto pagato dall'Italia per la liberazione di Greta e Vanessa, le due cooperanti rapite in Siria il 31 luglio 2014. "La stessa cifra di 12 milioni rende poco realistica un'affermazione di questo tipo. E' assolutamente troppo alta. Non è mai stata pagata nella storia dei sequestri una cifra di questo tipo. E' oltre ogni limite immaginabile".

"Il comitato - spiega Stucchi - si riunisce settimana prossima e in quella sede avremo tutti i dettagli dell'operazione. Faccio notare che di solito la soluzione più utilizzata per i sequestri non prevede denaro. A volte c'è lo scambio di prigionieri, ma noi non ne abbiamo. Li hanno gli americani e lo hanno fatto poco tempo fa. A volte si tratta di strutture mediche o di forniture di medicine o impianti per rendere potabile l'acqua o per desalinizzare l'acqua se la zona è vicina al deserto. Di certo non c'è mai la formitura di armi, sarebbe una follia. Infatti la preccupazione, nel caso di pagamento di soldi, che è comunque l'ultima ratio, è come vengono utilizzati questi fondi. E se vengono usati per acquistare armi è un cane che si morde la coda".

Tags:
vanessagretariscatto
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.