A- A+
Food
Un'Accademia per promuovere gli ingredienti di qualità della pizza gourmet.

Da un’idea di Giuseppe Vesi (nella foto), maestro pizzaiolo di Napoli, nasce l’Accademia dei maestri pizzaioli gourmet (Ampgourmet). Si tratta dell’unico organismo sul territorio nazionale ed internazionale a tutelare e promuovere i valori degli ingredienti di prima qualità, dalle farine al pomodoro fino all’olio di oliva extravergine. Una piccola rivoluzione per il mondo delle pizzerie di qualità con lo scopo finale di salvaguardare e promuovere il lavoro di tanti pizzaioli e professionisti che da sempre ricercano esclusivamente “il meglio”. Sarà questo l'obiettivo dell’Accademia Maestri Pizzaioli Gourmet, che, il prossimo 8 novembre, sarà presentata a Napoli, nel chiostro di Palazzo Caracciolo. Si parte da Napoli ma per abbracciare, sotto una sola sigla, Ampgourmet appunto, tutti coloro, in Italia e all’estero, che oggi lavorano ai massimi livelli per fornire ai propri clienti il massimo degli standard enogastronomici attualmente in circolazione, sia dal punto di vista qualitativo che nutrizionale. 
L'Accademia sarà una sorta di albo dei Maestri pizzaioli, lavorerà come organismo a difesa dei maestri pizzaioli, ma funzionerà anche come ente impegnato in alta formazione per la crescita costante, per aggiornarsi, per scoprire tutto quello che offre il mercato. L’Accademia nasce da una idea di Giuseppe Vesi, maestro pizzaiolo, che da anni lavora al progetto della pizza gourmet. “In realtà -spiega Vesi- quel tipo di pizza rappresenta un ritorno alle origini, a quando cioè non esistevano le farine raffinate e gli ingredienti erano tutti salutari. Senza chiamarli così quei maestri usavano ingredienti a chilometro zero, c’era il lievito madre che ogni pizzaiolo personalizzava a modo suo, l’impasto risultava digeribile senza sofisticazioni. Quello che oggi noi tutti chiamiamo gourmet”. 
Il progetto Ampgourmet si rivolge proprio a tutti quei pizzaioli che, dalla Val d’Aosta alla Sardegna e fuori dai confini italiani, lavorano con questi standard, utilizzando anche tecniche moderne, i quali spesso, non ottengono la giusta visibilità, che potrebbe rappresentare un momento di espansione e crescita. 
Oggi, poter vantare il titolo di pizzaiolo “gourmet” vuol dire ricercare costantemente il massimo, senza abbassare mai la guardia.  

 

Commenti
    Tags:
    pizzamargheritamarinaiafritta
    in evidenza
    Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

    tweet invecchiati male

    Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

    
    in vetrina
    Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs

    Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs


    motori
    La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

    La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.