A- A+
Home
Il viaggio di Luca Sebastiani

A quarant’anni, Luca Sebastiani è un dentista, un imprenditore e un formatore di grande successo. La sua vita, segnata da difficoltà e scelte ardue, è raccontata nel libro “Il viaggio di Luca Sebastiani: un uomo, un dentista, un imprenditore”, disponibile su Amazon (https://amzn.eu/d/76GU0BL).

Queste 130 pagine, piacevoli da leggere, sono ricche di idee e spunti pratici, utili non solo per chi aspira a eccellere nel settore odontoiatrico. Il messaggio chiave è che migliorare la propria vita e il proprio lavoro passa attraverso la conoscenza di sé e l'orientamento verso obiettivi concreti e chiari.

Luca Sebastiani, figlio d’arte ma rapidamente emancipato dal nucleo familiare, rinuncia alle agevolazioni dell’ambulatorio di famiglia e fonda con Lorenzo Paci, dieci anni fa, Dental@Med (https://dentalmed.group), un avanzato studio odontoiatrico a Foligno (PG), oggi uno dei più importanti della regione che aspira a diventare una realtà nazionale. Oltre all'area sanitaria di oltre 500 metri quadrati, la struttura include un'accademia per la formazione di odontoiatri e assistenti e uno spazio coworking dedicato alla comunicazione e al marketing specifico di settore. Adiacente vi è “Bios”, un laboratorio "full digital" per la realizzazione rapida di protesi dentali d'eccellenza, garantendo soluzioni immediate ai problemi senza attese inutili.

"Oggi, grazie a internet, i pazienti hanno accesso a informazioni che prima erano appannaggio degli addetti ai lavori. Non vogliono più perdere tempo in studi dal tipico odore del dentista”, afferma Sebastiani. "Chi lavora bene, offrendo soluzioni adeguate, ha davanti a sé opportunità significative".

Tutto questo avviene perché Luca Sebastiani crede nel lavoro di gruppo. Oltre ad essere un professionista e imprenditore affermato, oggi è un executive coach desideroso di crescere, lavorando ogni giorno con colleghi che ambiscono a un percorso imprenditoriale di alto profilo nel settore. "Ho scritto 'Il viaggio di Luca Sebastiani' per aiutare chi ha un sogno nel cuore a realizzarlo" spiega. "Questa è la via per sentirsi appagati nella propria vita". Molto seguito sui social media, con decine di migliaia di follower, quando parla, sa come infondere energia e sorrisi a colleghi e pazienti.

Come sei arrivato al successo nel tuo lavoro?

"Cosa intendi per successo? Il mio percorso è stato segnato dalla presa di coscienza dei miei sogni, di lì in poi ho dato tutto me stesso per raggiungerli. Per me il successo è svegliarmi ogni mattina desideroso di affrontare l’emozionante giornata e sapere di non essere costretto a farlo, perché libero. Mio padre era dentista, ma ho scelto di non seguire esattamente le sue orme, ereditando il suo studio e i suoi pazienti, come spesso i miei Colleghi fanno. Dopo una formazione complessa tra ospedali e studi professionali, ho creato una nuova realtà. Nel libro racconto tutto, soffermandomi anche sulle inevitabili difficoltà. È vero, queste ci fanno crescere e diventare persone migliori."

Cosa racconta il tuo libro?

"È un'autobiografia. Da ragazzo, guardavo a mia madre e mio padre come modelli da seguire. Poi, durante gli studi, ho capito che nella vita non volevo 'solo' fare il dentista, ma volevo trovare la mia strada. L'ho trovata e ho voluto condividere come sono riuscito a scorgerla e percorrerla. Ognuno dentro di sé ha potenzialità immense, ma troppo spesso non riusciamo a vederle, dobbiamo avere il coraggio di “togliere gli occhiali” e prendere coscienza anche se sembrerà, in prima battuta, non conveniente.”

Il tuo libro è dedicato prima di tutto a chi si occupa di odontoiatria?

“È dedicato a tutti coloro che un po' sentono il desiderio di mettersi in discussione e cominciare a ragionare con la propria testa. Leggere questo libro può servire per prendere coscienza di chi sei e cosa desideri. Oltre a questo sono presenti anche piccoli suggerimenti che hanno senz'altro aiutato nel successo della nostra azienda. Chiaramente è contestualizzato negli anni in cui il progetto Dental@Med prese vita. Il mondo cambia sempre più velocemente; la formazione continua di conseguenza non è più un’opzione, è necessaria per generare un’impresa vincente.”

Hai sempre operato nel settore odontoiatrico?

"No. Durante gli studi, per mantenermi, ho lavorato a lungo in discoteca, ho prodotto anche autori di successo di brani dance e posseduto delle edizioni musicali. In realtà, lavorando in questo ambiente, ho imparato molto. Organizzare serate con migliaia di utenti richiede un lavoro di gruppo e saper accettare rischi imprenditoriali, proprio come negli altri settori. Ricordo quegli anni sempre con grande affetto e sono grato a quell’esperienza per avermi insegnato tanto.”

È stato facile passare dalla notte al giorno?

“È stata una scelta naturale, anche perché avevo terminato gli studi e la notte non era più il giusto contesto. Inoltre analizzai con attenzione il mercato odontoiatrico e mi accorsi che stava evolvendo molto lentamente. Ho semplicemente utilizzato l'approccio imprenditoriale e le tecniche di marketing che usavo nella precedente attività ad un nuovo settore. Tutto questo l'ho fatto senza mai dimenticare i valori umani.” 

Cos'ha di diverso Dental@Med, la clinica che hai creato a Foligno rispetto ad altre realtà?

"E' una struttura pensata per i bisogni che hanno i pazienti di oggi, che cercano velocità, servizio, comodità e reperibilità. Dental@Med, ad esempio, è operativo tutti i giorni e la domenica è sempre a disposizione un odontoiatra e un'assistente nel caso ci sia un'urgenza. Con noi lavorano attualmente un team di 42 operatori e questo ci ha permesso di investire molte energie in tecnologia di altissimo profilo, permettendoci di integrare l’intelligenza artificiale nelle fasi diagnostiche, le simulazioni virtuali delle future protesi dei pazienti ed il flusso digitale completo nella produzione. Abbiamo deciso di non disperdere le energie in più sedi, ma abbiamo focalizzato l’attenzione in un’unica grande realtà, sempre ben controllata nella qualità” .

Come hai fatto a bilanciare lavoro e vita personale?

"Non è stato facile, soprattutto all'inizio. Lavoravo tantissime ore al giorno, trascurando la vita privata. Tuttavia, ho imparato che la qualità del tempo trascorso con la famiglia, gli amici e sé stessi è di primaria importanza. Oggi, essendo libero, ho la fortuna di dedicare molte ore a loro, senza compromessi. È un equilibrio delicato ma necessario.”

Cosa fa un executive coach?

"Amo insegnare e condividere esperienze ed oggi ne sto facendo una piacevole professione. Molti Colleghi vengono a visitare la mia azienda per poi farsi affiancare nella formazione. Non posso prendere il loro posto, ma posso aiutarli a capire il percorso da seguire, mettendo a disposizione conoscenze e risorse.” 

Qual è il consiglio che daresti a chi vuole raggiungere successo nella vita?

"Il denaro non dev’essere il tuo focus, quello arriva (e tanto) quando vedrai e percorrerai la strada giusta. Prendi coscienza dei tuoi desideri, credi in te stesso, lavora duramente per raggiungere i tuoi obiettivi. Circondati sempre di persone stimolanti, crescerai ogni giorno di più ed amalgamerai un team invincibile. Sii aperto a cambiamenti, accetta la critica altrui ed il mercato, non lamentarti dei tuoi fallimenti dando sempre colpe a terzi, tutto dipende solo da te e da quanto in alto sai volare"

Iscriviti alla newsletter


in evidenza
Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi

non poteva finire peggio

Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.