A- A+
Lavoro
Ammortizzatori in deroga: arrivano i fondi
logo fondazione studi
 

E' stato firmato il 14 gennaio 2016 dal Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e dal Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, il decreto che stanzia oltre 433 milioni di euro per le Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto per il pagamento delle somme dovute ai titolari dei trattamenti di CIG e mobilità in deroga, per il periodo fino al 31 dicembre 2015. Il provvedimento giunge con 4 mesi di anticipo rispetto allo scorso anno, consentendo un pagamento più tempestivo dei trattamenti. Vengono, inoltre, individuati i massimali entro cui le Regioni possono disporre di Cassa Integrazione Guadagni e di mobilità in deroga anche senza rispettare i criteri generali individuati con il decreto n.83473/2014.

Il comunicato stampa del Ministero del Lavoro

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Meteo, un vero colpo di scena Torna l'anticiclone delle Azzorre

Un evento storico...

Meteo, un vero colpo di scena
Torna l'anticiclone delle Azzorre

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.