A- A+
Lavoro
Dal Ministero del Lavoro il sostegno per l'inclusione attiva (SIA)
logo fondazione studi
 

Approvate in Conferenza Unificata, giovedì 11 febbraio 2016, le linee guida da adottare per predisporre e attuare i progetti di presa in carico delle famiglie beneficiare del Sostegno per l’inclusione attiva (SIA), la misura per il contrasto alla povertà che da quest’anno sarà estesa all’interno del territorio nazionale, dopo una prima sperimentazione attuata nelle grandi città. Con un comunicato stampa pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si chiariscono gli obiettivi del programma, i soggetti beneficiari, il funzionamento e l'applicazione del SIA.

Il SIA prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie con minori in condizioni di povertà, subordinato all’adesione ad un progetto di attivazione sociale e lavorativa. Per accedere, dunque, è necessaria una valutazione multidimensionale dei bisogni e la costruzione di un patto con i servizi, finalizzato al miglioramento del benessere della famiglia e alla graduale riconquista dell'autonomia.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.