A- A+
Lavoro
Il dipendente in malattia non può lavorare al bar della moglie
logo fondazione studi
 

Corte di Cassazione 15 gennaio 2016, n. 586

La Corte di Cassazione ha sancito la legittimità del licenziamento di un dipendente che, durante la malattia, svolgeva costantemente attività lavorativa a favore di terzi. Nel caso di specie, il lavoratore, pur essendo in malattia, lavorava quotidianamente presso l’esercizio commerciale (bar) gestito dalla moglie. Il dipendente ha sostenuto che il tipo di patologia di cui era affetto (sindrome ansioso depressiva) era compatibile con l’uscita di casa e la frequentazione del bar della moglie. La Cassazione, però, ha chiarito che era onere del lavoratore dimostrare che l’attività lavorativa svolta fosse compatibile con il tipo di patologia sofferta (patologia che invece non permetteva all’interessato di prestare attività a favore del suo datore di lavoro). Inoltre, secondo la Corte il dipendente avrebbe dovuto anche dimostrare che il lavoro svolto in malattia fosse compatibile con l’effettivo recupero delle energie lavorative. In mancanza di tali prove, il licenziamento per giusta causa intimato nei suoi confronti è stato considerato legittimo.

Per la Cassazione, dunque, lavorare a favore di terzi durante la malattia non è di per sé vietato ma, in caso di licenziamento, spetta al dipendente dimostrare: a) che il lavoro è compatibile con la patologia, altrimenti viene smentita la stessa sussistenza della malattia; b) che non risulta compromesso il corretto recupero delle energie fisiche e psichiche, altrimenti viene meno la funzione dell’assenza per malattia rispetto al posto di lavoro ufficiale.

Naturalmente, in ogni caso l’attività esercitata dal malato non può essere in concorrenza con il datore di lavoro, perché ciò configurerebbe una grave violazione dell’obbligo di fedeltà previsto dall’art. 2105 c.c.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.