A- A+
Lavoro
Nuovo apprendistato, le prime modifiche
logo fondazione studi
 

La Conferenza Stato-regioni ha approvato il testo del decreto che modifica l'apprendistato per la formazione. Meno requisiti, in sostanza, per le imprese che vogliono assumere studenti-apprendisti: in pratica l'imprenditore può svolgere anche il ruolo di tutor aziendale all'interno del progetto formativo.

I contratti di apprendistato legati a progetti di ricerca, invece, possono durare più di tre anni per legare il rapporto di alvoro alla durata del progetto di studio.


Nessuna modifica, però, per l'apprendistato di alta formazione, che resta ancora ingessato; così come non vengono risolti alcuni punti critici.


La formazione in tema di salute e sicurezza sul lavoro, ad esempio, resta un adempimento in capo all'azienda, che non viene assegnato alle scuole come invece accade per l'alternanza; e resta impossibile modificare il piano formativo individuale dello studente in caso di variazione della qualifica da conseguire.

   

 

 

 

 

 

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Non solo caldo africano... Attenti ai temporali violenti

Meteo, eventi estremi

Non solo caldo africano...
Attenti ai temporali violenti

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico


casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.