A- A+
Lavoro
Per malattie gravi esclusa la visita fiscale
logo fondazione studi
 

E’ stato pubblicato in GU il decreto ministeriale 11 gennaio 2016,in attuazione al Dlgs n. 151/15 (Jobs Act) con il quale si prevede la deroga alla visita fiscale, per il solo settore privato, per malattie gravi. Sono esclusi dall'obbligo di rispettare le fasce di reperibilità (dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 17 alle ore 19) i lavoratori  subordinati, dipendenti da datori  di lavoro  privati,  per   i   quali   l'assenza   è   etiologicamente riconducibile ad una delle seguenti circostanze:
a) patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
b) stati  patologici sottesi o connessi alla situazione d’invalidità riconosciuta (almeno il 67%).

Le patologie devono risultare  da idonea  documentazione,   rilasciata   dalle   competenti   strutture sanitarie, che attesti la  natura  della  patologia  e  la  specifica terapia salvavita da effettuare.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO


casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.