A- A+
Lavoro
Sportivi con co.co.co., non si applica il lavoro subordinato
logo fondazione studi
 

Il Ministero del Lavoro con l'interpello n.6/16 interviene sulle attività dilettantistiche estendendo l'esenzione prevista dal Jobs Act per le collaborazioni rese a favore di CONI, Federazioni sportive nazionali, discipline associate ed enti di promozione sportiva.
Nell’ambito di applicazione dell’art. 2, comma 2, lett. d) D.Lgs. n. 81/2015, spiega il ministero, devono essere ricomprese non solo le collaborazioni coordinate e continuative rese in favore delle Associazioni sportive e delle Società sportive dilettantistiche, ma anche quelle rese in favore del CONI, delle Federazioni Sportive nazionali, delle discipline associate e degli Enti di promozione sportiva. Pertanto il ministero ritiene che esulino dall’applicazione della presunzione di subordinazione stabilita dall’art, 2 comma 1, in esame, anche le collaborazioni sportive rese in favore di tali ultimi organismi.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.