A- A+
Libri & Editori
‘Contro Amazon’: la rivincita delle librerie indipendenti nel libro di Carrión

“Credo che le librerie e le biblioteche dovrebbero recuperare l’iniziativa e costruire una narrazione positiva in cui sia chiaro che sono le principali piattaforme per l’acquisto e la lettura di libri. Amazon ha colonizzato la coscienza collettiva, è diventato sinonimo di libro, e questa, chiaramente, è un’usurpazione”.
Non usa mezzi termini Jorge Carrión nella sua lotta allo strapotere del colosso dell’ e-commerce a favore delle librerie indipendenti. Da anni, l’autore spagnolo è impegnato nella valorizzazione delle piccole realtà, dalla biblioteche alle case editrici ai negozi di libri, per recuperare il rapporto umano tra libri e lettori.

Contro Amazon

Questo suo libro è diventato un piccolo “culto” nel mondo, soprattutto tra librai, bibliotecari e appassionati lettori. Carrión, autore colto e grande viaggiatore, ha percorso le strade di mezzo mondo visitando librerie e biblioteche di ogni tipo e parlando con le persone che considerano i libri un bene fondamentale per l’umanità. Dalle biblioteche e librerie innovatrici di Seul, in Corea, alle più belle librerie e biblioteche del mondo sparse ai quattro angoli della terra, dalle conversazioni su città e librerie con esperti come Alberto Manguel e Luigi Amara allo studio delle biblioteche personali (e fittizie) di Don Chisciotte e del Capitano Nemo, Jorge Carrión ci accompagna in un viaggio appassionato attraverso le meraviglie della lettura e delle persone che ne hanno fatto un’arte di vita.

Nella prima delle storie che compongono il libro, Contro Amazon, l’autore catalano enuncia sette ragioni (un manifesto) per cui opporsi ad Amazon: “1) Perché non voglio essere complice di un’espropriazione simbolica; 2) perché siamo tutti cyborg, ma non robot; 3) perché rifiuto l’ipocrisia; 4) perché non voglio essere complice del neo-impero; 5) perché non voglio che mi spiino mentre leggo; 6) perché difendo la lentezza accelerata, la vicinanza relativa; 7) perché non sono ingenuo”. Un libro indispensabile per chiunque ami la lettura e le librerie.

L’autore

Jorge Carrión

Tarragona, Spagna, 1976. Scrittore e professore presso l'Università Pompeu Fabra di Barcellona, dove insegna letteratura contemporanea, Carrión  scrive regolarmente sul supplemento culturale ABCD, e nelle riviste Letras libres e Quimera. Dopo aver pubblicato nel 2001 il romanzo breve Jan, ha trascorso cinque anni a leggere e viaggiare attraverso i cinque continenti. Il risultato di questa esperienza sono quattro libri che riformulano radicalmente il rapporto tra viaggio e letteratura: La brújula, GR-83, Australia. Un viaje e La piel de La Boca.

Contro Amazon è in arrivo in libreria: 

Prezzo: €10,00

Pagine: 208

Collana: Assolo

Traduzione dallo spagnolo: Pino Cacucci

contro amazon carrion
 

Loading...
Commenti
    Tags:
    amazoncontro amazonjorge carrionlibrerie indipendentiedizioni e/o
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    L’ibrido debutta anche su Sorento, il grande Suv di Kia

    L’ibrido debutta anche su Sorento, il grande Suv di Kia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.