A- A+
Malattie rare
CAR-T: accordo tra Novartis e AIFA per il pagamento a risultato ottenuto

Accordo innovativo tra Novartis e AIFA sulla terapia CAR-T: il pagamento avverrà solamente se la terapia funzionerà davvero.

L'innovativa formula del "payment at result" caratterizza la prossima commercializzazione della prima terapia CAR-T, tisagenlecleucel (Kymriah), destinata a pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL) resistenti alle altre terapie - o nei quali la malattia sia ricomparsa dopo una risposta ai trattamenti standard - e per pazienti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (LLA) a cellule B.

In Italia la patologia riguarda circa 400 persone.

La necessità di trovare nuove formule di pagamento e di fissazione del prezzo per le terapie avanzate era stata più volte dibattuta, in ragione del fatto che queste terapie vengono somministrate "one shot" (ovvero una volta sola nell'arco della vita di un paziente) e possono condurre alla guarigione.

Tisagenlecleucel ha ottenuto da AIFA anche il "bollino di innovatività" e srà quindi pagata dalle Regioni attraverso l'apposito fondo. Prima CAR-T commercializzata in Italia, è innovativa anche nella formula di pagamento.

 

Commenti
    Tags:
    novartis; aifa; cart
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news

    Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

    Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.