A- A+
Marketing
"Cosa mai potrà accadere?": incidenti stradali, la campagna shock

"Cosa mai potrà accadere?". L'abbiamo detto in molti, anche mentre siamo alla guida. L'agenzia RK Venture ha fatto di questa frase una campagna per il dipartimento dei trasporti del New Mexico. I mini spot, tre episodi da 30 secondi, mostrano in modo crudo e con salti temporali in avanti, gli effetti devastanti di un incidente stradale. Causati dalla sottovalutazione del rischio: "What's the worst that can happen?", dicono i protagonisti.

Ogni episodio si concentra su una pratiche scorretta che mette a rischio se stessi, i propri passeggeri, i pedoni e gli altri automobilisti: guidare in stato di ebbrezza, non allacciare le cinture di sicurezza e usare lo smartphone alla guida. Il regista Sean Broughton è un esperto di effetti visivi. E nelle immagini il suo lavoro si vede tutto: più che spot sembrano immagini da film horror. Che però simulano la realtà.

 

ATTENZIONE - I VIDEO CHE SEGUONO POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITÀ 

 



CREDITS
Agenzia: RK Venture
Principal and ECD: Richard Kuhn
Direttore Creativo: Nick Tauro
Executive Producer: Akash Khokha
Regia: Sean Broughton
Fotografia: Dean Mitchell
Editor: Phil Perri
Effetti: Left Field Labs
Flame, CGI and SFX: The Brigade

Tags:
campagnespotincidenti stradali
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

i più visti
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.