A- A+
Marketing
Pubblicità, i top spender investono di più. Ferrero in testa

Ferrero è primo: è il marchio che nel 2015 ha investito di più: 112,4 milioni di euro, in crescita del 28% rispetto al 2014. A dirlo è Il Sole 24 Ore, che ha pubblicato i dati Nielsen sul comparto della pubblicità.

Ferrero precede Procter & Gamble (111,3 milioni di euro), Volkswagen (105,5 milioni) e Fiat (100,8 milioni), in crescita rispettivamente del 3,2%, del 4,5% e del 6,8%. Seguono Barilla, Vodafone, L’Orèal e Telecom (aziende che hanno diminuito gli investimenti), mentre il budget di Unilever, nono nel ranking, aumenta del 7,7% a quota 75,4 milioni, e quello di Nestlé, in decima piazza, cresce del 6,3% a 62 milioni.

Complessivamente, i primo 10 top spender aumentano la spesa pubblicitaria dell’1,5% con 891,7 milioni di euro di investimenti complessivi contro gli 878,7 milioni del 2014.

Nielsen, è bene ricordarlo, non rileva la pubblicità sui search e social, che ha un valore stimato di poco inferiore a 1,7 miliardi, all’interno di una torta di circa 8 miliardi di euro. I dati di spesa dei top spender non tengono dunque conto di queste due importanti voci.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pubblicitàferreronielsen
in vetrina
Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

i più visti
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.