A- A+
MediaTech
Alessandro Gassmann lascia Twitter

«Ok...lo faccio... ma va tutto bene ci vediamo nel mondo». Così Alessandro Gassmann ha annunciato l'addio a Twitter. La decisione arriva dopo giorni di polemiche, di offese e di insulti, arrivati via social, perché l'attore aveva espresso la sua posizione favorevole allo «ius soli».

In particolare nei giorni scorsi era scoppiato un dibattito tra Gassmann e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Tutto inizia quando l’attore romano twitta una foto di schiavi neri in America al lavoro nei campi di cotone con il commento: «Senza migranti il paese si ferma. Buon tutto». Dopo poco gli risponde la leader di Fratelli d’Italia: «Ho già sentito la storia degli africani che servono nelle piantagioni. La tua umanità radical chic mi lascia senza parole». A cui segue di nuova uno scambio di battute: «Non sono radical e non sono chic, dico quello che penso è rispondo a tono quando serve. Chi lavora nei campi senza contratto è uno schiavo». Meloni: «Assordante stridore di unghie sul vetro...». Gassmann: A«hahahahahahhh!! Grande! Malgrado tutto ti rispetto perché ti riconosco una onesta intellettuale rara anche dall'altra parte».

Ma a sconvolgere l'attore, come spiega lui stesso in una «lettera a puntate per i miei follower», e a fargli prendere la decisione di lasciare Twitter, sono stati altri commenti polemici: «In questi due giorni su Twitter ho dibattuto su immigrazione e ius soli sostenendo le mie ragioni - scrive - (...) Ho resistito parecchio, sono stato insultato, minacciato, offeso, preso in giro in maniera violenta e continua, così anche la mia famiglia e le mie origini». Poi Gassman continua spiegando: «Ho scoperto di essere più vulnerabile di quanto immaginassi, l'attacco che ho subito mi ha toccato». Infine conclude annunciando l'addio a Twitter con un saluto ai suoi 200mila fan che lo seguono sui social.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gassmann twitter
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


casa, immobiliare
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.