A- A+
MediaTech
Apple contro l'Fbi: niente informazioni sul killer di San Bernardino
Tim Cook all'Università Bocconi

La privacy prima di tutto. E' la scelta fatta da Apple, che non intende fornire all'Fbi assistenza tecnica per ricavare informazioni utili dall'iPhone di Syed Rizwan, uno dei due attentatori della sparatoria di San Bernardino, in California, che lo scorso 2 dicembre ha provocato 14 vittime. Lo ha confermato il ceo Tim cook in prima persona.

La richiesta di informazioni è stata fatta da ordinanza del giudice federale di Los Angeles. I due attentatori sono rimasti uccisi in un conflitto a fuoco. Secondo Cook le rivelazioni potrebbero danneggiare il codice criptato e creare un "precedente pericoloso". "La decisione di "opporci a questo ordine - spiega Cook in un comunicato - non è qualcosa che prendiamo alla leggera. Riteniamo di dover far sentire la nostra voce di fronte a quello che consideriamo un eccesso da parte del governo Usa".

L'Fbi chiede l'accesso per un singolo episodio. Ma in ballo c'è qualcosa di più. Se Apple acconsentisse, di fatto aprirebbe una "backdoor". Letteralmente è una "porta di servizio", che consente di accedere - tramite specifiche procedure - ai dati di un dispositivo. Cupertino, che sulla privacy ha puntato molto, ha quindi paura che dire sì una volta costituisca un precedente pericoloso. E che la porta di servizio, una volta aperta, non si riesca a richiudere, spalancando la possibilità di altre richieste (anche per casi meno eclatanti). 

Tags:
applefbisan bernardino
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda

Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.