A- A+
MediaTech
Guerra dei brevetti, Apple e Samsung abbassano le armi

Gli eterni rivali potrebbero fare la pace. Sembra infatti che Samsung ed Apple, da sempre in guerra per le reciproche violazioni dei brevetti, abbiano deciso di sotterrare l'ascia di guerra. Tim Cook e Oh Hyun Kwon Samsung si sono incontrati privatamente lunedì 6 gennaio per tentare di arrivare all'udienza di marzo con un accordo 'amichevole'.

I due colossi dell'hi-tech hanno scelto un mediatore, di cui non è noto il nome, e hanno concordato un altro incontro entro il 19 febbraio tra gli amministratori delegati. Entrambi i manager sono compagnati nella trattativa da 3-4 avvocati. A dare la svolta è stato il giudice responsabile del caso, Lucy Koh, che ha chiesto ai due gruppi una proposta di mediazione prima del processo di marzo.

La guerra dei brevetti dura ormai da anni. Dopo un lungo procedimento giudiziario nel 2012  in California, Samsung è stata condannata a pagare una multa di circa 930 milioni dollari. Ma Apple non si è accontentata è dopo la maxi-sanzione ha chiesto al tribunale di vietare la vendita negli Stati Uniti di quegli smartphone e tablet dalla rivale sudcoreana che violano i suoi brevetti.
 

Tags:
applesamsungiphonesmartphone
in evidenza
Natale gender free : al bando gli spot dei regali "sessisti"

La legge che crea polemica

Natale gender free: al bando gli spot dei regali "sessisti"


in vetrina
Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni

Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni


motori
Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.