A- A+
MediaTech
De Bortoli torna al CorSera: grandi giornali invasi da vecchi direttori

Ferruccio De Bortoli sta per tornare al Corriere della Sera. Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, farà il commentatore. Scade il suo anno con clausola di non concorrenza, ma più di ogni cosa risulta che l'ex direttore abbia voglia di tornare a scrivere in prima linea.

Un ritorno per Paperonde Bortoli, si racconta che avrebbe preso 5 milioni di liquidazione dal Corsera.

I grandi giornali però stanno diventando giardinetti di vecchi direttori. Sempre il quotidiano by Rcs ha tra le sue penne Paolo Mieli (d'altra parte Luciano Fontana, attuale direttore, è sempre stato vicino a lui). Guardando sull'altro fronte, Calabresi si trova invece Ezio Mauro e Scalfari. Per non parlare della Rai, dove si scorge un intero corridio di ex direttori pagati per far poco o nulla. Il vecchio che avanza.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
de bortolicorseradirettori
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.