A- A+
MediaTech
Google Uk, l'accordo con il fisco finisce in parlamento

Non finisce qui il contenzioso tra fisco britannico e Google. Le parti hanno siglato un accordo con il quale Big G salda il dovuto pagando 130 milioni di sterline (170 milioni di euro). Un accordo che la laburista Meg Hillier, presidente della commissione Conti pubblici del Parlamento, ha definito "comodo". 

Ecco perché ha affermato che chiederà ai vertici di Google (adesso inglobata nella holding Alphabet) saranno chiamati a raccontare la loro versione in parlamento. 

Definire l'accordo "comodo" non è fuori luogo. Nel 2013 Google ha versato alle casse britanniche 20,4 milioni di sterline in tasse nonostante avesse fatturato nel Regno Unito 3,8 miliardi di sterline. Uno squilibrio che va moltiplicato per ogni anno di esercizio, tenendo presente che quello britannico è il secondo mercato per Google dopo gli Usa.

Tags:
googlem fiscotasse
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.