A- A+
MediaTech
Morta a 70 anni Maria Giovanna Maglie, chi era la giornalista amica di Craxi

Gli inizi Rai

Poi la sua personalità dirompente la porta ad avere divergenze importanti con la linea del Pci (Partito Comunista Italiano), all'epoca molto influente sulle decisioni editoriali del giornale.

Trascorsi due anni, Maglie viene assunta dall'emittente radiotelevisiva pubblica. Grazie all'intervento di Bettino Craxi, all'epoca la figura più importante del Psi (Partito Socialista Italiano), la giornalista riesce ad approdare nella più prestigiosa redazione giornalistica della Rai.

LEGGI ANCHE: Gerry Scotti lascia Mediaset? Lo scenario che fa tremare Berlusconi

La popolarità televisiva

Nel 1990 scoppia la Guerra del Golfo: Maglie viene scelta per la sua esperienza di inviata internazionale come punto di riferimento per le cronache in diretta del Tg2. Nei mesi successivi viene promossa all'ambito ruolo di inviata dagli Stati Uniti d'America: rimane in questo ruolo fino al 1993.

Le controversie giudiziarie

Maria Giovanna Maglie entra così al centro di una grande polemica. Questa nasce dapprima dalle sue dimissioni volontarie dalla Rai, poi nell'avvio di un procedimento giudiziario per rimborsi gonfiati delle trasferte estere.

Il caso desta l'attenzione dei media, che ne accrescono la visibilità, ma anche dell'opinione pubblica. Il processo si conclude velocemente, nel 1994, con l'archiviazione (vi è assenza di fatture false); tuttavia, e al tempo stesso, il comportamento della giornalista finisce per essere oggetto di alcune interrogazioni parlamentari in Senato.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maglie





in evidenza
"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

Finley, l'intervista ad Affari

"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"


in vetrina
Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna

Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna


motori
BYD SEAL U DM-i: il primo suv PHEV di BYD arriva in Europa

BYD SEAL U DM-i: il primo suv PHEV di BYD arriva in Europa

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.